Sanità

L’on. Daniele Cocco (LeU) denuncia la mancanza del servizio antincendio in diversi ospedali e poliambulatori

Il capogruppo di Liberi e Uguali in Consiglio regionale Daniele Cocco ha presentato un’interrogazione sull’esclusione di alcuni Presidi Ospedalieri regionali dal servizio antincendio.

«La sicurezza antincendio nei presidi ospedalieri della regione rappresenta una componente importantissima del sistema ospedaliero la cui mancanza – o parziale applicazione – compromette la capacità di un presidio sanitario di fornire un’adeguata assistenza medica con immaginabili gravi conseguenze nel caso che si verifichino guasti o incendi di apparecchiature e impianti – spiega Daniele Cocco -. Ritengo indispensabile che il servizio di vigilanza antincendio venga esteso a tutte le strutture regionali garantendo inoltre le necessarie risorse per la formazione del personale da impiegare ed attualmente vi sono solo 16 strutture in cui è stato attivato con estrema urgenza il servizio aggiuntivo di sorveglianza attiva antincendio – per le quali sono in fase di espletamento da parte di ATS le procedure di affidamento del nuovo servizio – mentre per i restanti Presidi Ospedalieri sardi e in quasi tutti i poliambulatori territoriali dell’ATS manca completamente.»

Con l’interrogazione il consigliere regionale chiede al presidente della Regione e all’assessore della Sanità di conoscere quali siano i criteri che hanno determinato la scelta dei presidi ospedalieri a cui è stato esteso il servizio antincendio e quali azioni intendano adottare, o far adottare, al fine di sanare questa palese disparità  di trattamento creatasi tra le diverse strutture regionali e garantire anche presidi attualmente esclusi il medesimo servizio antincendio.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply