18 April, 2021
Home2016Giugno (Page 50)

[bing_translator]

Dopo le durissime prese di posizione giunte da Iglesias, a firma del sindaco Emilio Gariazzo e del capogruppo dell’UDC in Consiglio regionale Gianluigi Rubiu, un’altra voce contraria alla scelta di Carbonia quale capoluogo della nuova provincia del Sud Sardegna, fatta due giorni fa dall’amministratore straordinario dello stesso Ente, Giorgio Sanna, arriva oggi dal portavoce regionale di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale, Salvatore Deidda.

«La decisione del commissario provinciale della provincia del Sud Sardegna di scegliere Carbonia quale capoluogo del nuovo Ente è una marchetta elettorale che non rende onore alla storia di Carbonia ed è uno schiaffo al resto delle popolazione e degli amministratori locali aderenti appunto alla nuova entità – dice Salvatore Deidda -. Quale necessità urgente a 4 giorni dalle elezioni che si svolgeranno proprio a Carbonia? Sono stati sentiti gli amministratori di Isili, Seui, Genoni, Mandas, Arbus, Villanovafranca, Iglesias, Esterzili? Questa scelta su quali criteri si basa? Sui collegamenti tra i vari centri? Sulla presenza degli uffici INPS? La Prefettura?»

«Arbus prima era periferia di Cagliari e ora diventa periferia di Carbonia, Seui era periferia dell’Ogliastra e ora diventa periferia di Carbonia – aggiunge il portavoce regionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale -, insomma un pastrocchio utile solo per le imminenti elezioni nel centro sulcitano in cui forse il PD teme di perdere il proprio predominio.»

«Una riforma calata dall’alta che continua a creare disparità e danni del commissario straordinario confermano che c’è la complicità della Giunta regionale Pd e centrosinistra. Spero vivamente che gli amministratori del comuni ricadenti nel Sud Sardegna si ribellino a questa scelta elettorale – conclude Salvatore Deidda – perché le Istituzioni non devono essere usate per pura propaganda elettorale ma devono essere la casa in cui tutti si sentono tutelati e partecipi.»

Sede ex Provincia 3

Giorgio Sanna 5 copia

[bing_translator]

A Iglesias, da venerdì 3 a domenica 5 giugno, un fine settimana ricco di eventi di sport e cultura.

Venerdì 3 giugno sono in programma i festeggiamenti in onore del Sacro Cuore di Gesù nel 50° anniversario di Fondazione della Parrocchia di Via Scarlatti. Dopo la Santa Messa, prevista alle ore 18.00, e la processione per le vie del Quartiere, seguirà la “Sagra dell’arrosto” animata da Patrizia e Andrea e dal Corpo di ballo “Milly’s Angels”.

Dal 3 al 5 giugno, Iglesias ospiterà la manifestazione sportiva di simulazione di giochi tattici “Operation Poseidon 5”, prima tappa del circuito nazionale Italian Shake F.I.G.T. La manifestazione coinvolgerà una ventina di club da diverse regioni italiane. Organizzazione a cura del Comitato regionale Sardegna Co.Re.Sa. – FIGT.

Sabato pomeriggio si conclude il Landworks Sardinia 2016. Dalle ore 15.00, visita guidata con partenza da Nebida delle installazioni effimere realizzate dai gruppi di studio e lavoro della VI edizione del workshop operativo internazionale. Le nuove installazioni site specific, a carattere prettamente effimero, sono state rigorosamente realizzate con materiali derivanti dai luoghi in cui hanno trovato dimora, sia naturali, che di risulta, attraverso il riutilizzo di quegli elementi che un tempo hanno avuto una funzione determinante per la storia del luoghi, a cui vengono poi assegnate nuove funzioni di monumenti alla memoria dei siti stessi.

L’attività dal forte carattere sperimentale, iniziata lo scorso 26 maggio, ha visto la presenza di prestigiosi professori (paesaggisti, artisti e architetti) e ospiti internazionali invitati, studenti provenienti da tutto il mondo (Europa, Canada, USA, Tailandia, Turchia, Libano, Cina e Giappone, Australia e Nuova Zelanda), paesaggisti, architetti,

Si conclude domenica 5 giugno in Piazza Sella, il Giro delle Miniere 2016, manifestazione ciclistica nazionale organizzata dalla S.C. Monteponi A.C.D.

La quarta e ultima giornata dell’evento sportivo prevede la Gara Nazionale di Fondo “17ª Gran Fondo delle Miniere Trofeo Parco Geominerario Memorial Roberto Saurra”.

Iglesias 2 copiaNebida

[bing_translator]

«Quanto emerge dall’incontro che si è svolto questa mattina a Palazzo Chigi sulla vertenza Alcoa è un fatto sicuramente positivo». Lo scrive in una nota Emanuele Cani, deputato del Partito Democratico.

«L’ulteriore proposta sul costo dell’energia presentata presentata ieri alla Glencore non fanno altro che certificare l’impegno del Governo in questa delicata e lunga vertenza. Rispetto al passato ci sono elementi importanti che ci fanno ben sperare per una risoluzione positiva di una vertenza che va avanti da troppo tempo e che confidiamo si possa chiudere in tempi rapidi. D’altronde l’impegno del Governo quando ha accolto la risoluzione sull’alluminio – conclude Emanuele Cani – deve essere considerato una premessa fondamentale per questo percorso.»

Alcoa a Rioma 16 febbraio 2016 2

[bing_translator]

Alcoa 22 marzo 2016 2

Il deputato del Partito Democratico Francesco Sanna esprime un giudizio positivo sull’incontro svoltosi stamane a Palazzo Chigi sulla vertenza Alcoa.

«La riunione di oggi a Palazzo Chigi sul dossier Alcoa completa ulteriormente – e penso definitivamente – la cornice delle regole pubbliche sull’energia in Italia, necessarie per aprire (e chiudere) con il piglio della concretezza il negoziato tra la proprietà statunitense e la possibile acquirente Glencore – ha detto Francesco Sanna -. Ritengo molto positiva l’affermazione che queste regole, stabilendo condizioni di prezzo della elettricita’ probabilmente migliori della media europea, debbano valere per tutti gli operatori con spalle robuste sia industrialmente, sia finanziariamente. Ora – conclude Francesco Sanna – la palla passa a Glencore, ieri ricevuta al massimo livello istituzionale dal Governo italiano, domani con il ministro dello Sviluppo economico pronto a partire per la Svizzera a chiudere gli accordi.»

[bing_translator]

Si è svolto questa mattina, a Palazzo Chigi, l’ennesimo incontro sulla vertenza Alcoa, alla presenza del sottosegretario Claudio De Vincenti, il ministro Carlo Calenda, il vice ministro Teresa Bellanova, il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, e il coordinatore del Piano Sulcis, Salvatore Cherchi.

«Il Governo – si legge in una nota stampa – ha informato FIM FIOM E UILM della messa a punto della proposta in materia di costo dell’energia che, sulla base dell’interlocuzione con la Commissione Europea circa le norme generali di sistema, è stata comunicata ieri a GLENCORE (la multinazionale  interessata allo smelter di Portovesme) e di Contratto di sviluppo a sostegno del piano di investimenti che il potenziale acquirente mette in campo.

Durante la riunione l’Esecutivo ha assicurato ai Sindacati che sulla base di tale proposta (giudicata da tutti i presenti molto positiva) verrà accelerato il confronto con il Gruppo svizzero per il necessario chiarimento sull’acquisizione o meno dell’impianto del Sulcis.

In ogni caso – è stato chiarito – il Governo intende mantenere aperta ogni possibile prospettiva di ripresa per lo stabilimento sardo.

Governo e Regione – conclude la nota stampa del Governo – procederanno, infine, ad una verifica sull’utilizzabilità di strumenti di politiche attive per il lavoro connessi alla formazione in funzione delle opere che il Piano Sulcis ha avviato.»

[bing_translator]

La responsabile regionale dell’associazione ASAMSI Onlus, Alessandra Collu, e il capogruppo di Cas@ Iglesias, Valentina Pistis, ha chiesto una proroga di almeno una settimana per la predisposizione e deposito della documentazione relativa al programma “Ritornare a Casa”, per la quale il termine ultimo è fissato al 5 giugno 2016 (domenica), soprattutto in virtù del fatto che gli uffici saranno chiusi da oggi a lunedì e che, pertanto, non sarà possibile, per gli utenti chiedere informazioni e chiarimenti in merito alle domande, anche in considerazione del fatto che gli utenti hanno riscontrato non poche difficoltà per la predisposizione della certificazione Isee (socio-sanitario),

Centro direzionale Iglesias

[bing_translator]

Ex Tribunale Carbonia C copia

Da questa mattina l’ufficio Elettorale del Comune di Carbonia consegna le tessere elettorali contestualmente alla richiesta.

L’Ufficio Elettorale, nella nuova sede di via XVIII Dicembre presso l’ex Tribunale, sarà aperto anche domani, giovedì 2 giugno (festa della Repubblica), dalle 9.30 alle 13.00.

Venerdì 3 e sabato 4 giugno: apertura con orario continuato dalle 9.00 alle 18.00

Domenica 5 giugno: apertura con orario continuato dalle 7.00 alle 23.00.

Questi i nuovi recapiti telefonici dell’Ufficio Elettorale e servizio Anagrafe: 0781 694494 – 0781 694495 – 0781 694493 – 0781 694428.

[bing_translator]

Municipio e via Manno 0

L’assessorato regionale del Lavoro ha destinato al comune di Carbonia la dotazione finanziaria per l’utilizzo di 28 lavoratori ex mobilità in deroga. Il Comune ha quindi approvato il progetto da presentare alla Regione.

Con questo progetto i lavoratori saranno utilizzati per 5 mesi per la prevenzione degli incendi e della diffusione delle discariche abusive.

[bing_translator]

Piazza Roma Carbonia 4 copia

Nell’ambito del progetto MULTI, è previsto anche nel 2016 lo scambio culturale tra Carbonia e Oberhausen.

Dal 6 al 21 agosto, i ragazzi di Carbonia (un numero massimo di 15) saranno ospitati in Germania. Sono state coinvolte tutte le scuole superiori ma ci sono ancora posti disponibili.

Chi è interessato a partecipare, ed ha un’età compresa fra i 14 e i 17 anni, può quindi presentare  la domanda di partecipazione dal 3 giugno al 23 giugno 2016, presso l’Ufficio Protocollo del Comune.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio Cultura presso la Torre Civica (3° piano) tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 13.00 e il martedì e giovedì anche dalle 16.00 alle 18.00. Telefono  0781 694416-417.

Nella domanda di partecipazione le famiglie di Carbonia dovranno impegnarsi (per l’anno successivo) a dare ospitalità ai ragazzi di Oberhausen mentre i giovani di Carbonia dovranno dichiarare di avere una discreta conoscenza dell’inglese. Le nuove domande saranno accolte in base all’ordine di arrivo. L’ospitalità e tutte le attività di MULTI a Oberhausen sono gratuite. L’assicurazione è sostenuta dal comune di Oberhausen. Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio aereo e qualsiasi spesa personale.