5 February, 2023
HomePosts Tagged "Emil Abirascid"

[bing_translator]

veranu

Veranu prosegue la sua scalata per aggiudicarsi il titolo di migliore startup a livello europeo a Milano il 6 dicembre 2016. Selezionata tra le quattro startup che rappresenteranno la Sardegna, si sfiderà con le startup vincitrici delle altre tappe regionali di tutta Italia. La startup green ha avuto accesso a questa fase superando la selezione regionale, organizzata dal Venture Incubator Clhub, che si è tenuta il 5 novembre a Capoterra, presso Casa Melis.

SEUA è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea (DG Growth e DG Connect), dal Parlamento Europeo e da Startup Europe, implementata a livello europeo da Finnova, e al livello locale dai Country Managers che confluiscono nella cd. StartUp Europe Alliance. Per l’Italia, il Country Manager e responsabile del network e del regolamento è X23 Srl.

 L’evento di Milano, che si svolgerà dalle 9:25 alle 17:00, accoglierà numerosi speaker nazionali e internazionali, tra cui David Orban (Network Society Venture), P. Lombardo (TIM #WCAP, FundingBox), Emil Abirascid (StartUp Business, Director), Marika Mazzi Boém (MBA, X23, StartUp Europe Awards International Network Manager).

 

[bing_translator]

Venerdì 11 settembre, all’Exmà di Cagliari, riprendono le attività della community nata intorno a SINNOVA, il Salone dell’Innovazione in Sardegna promosso da Sardegna Ricerche e dalla Regione Sardegna. Gli incontri riprendono sotto il nuovo marchio “R-Innova” e nel primo incontro si parlerà di start-up e della necessità di accelerare sul fronte dell’innovazione con il giornalista Emil Abirascid, in occasione della presentazione del libro “L’innovazione che non ti aspetti. Contesti e visioni per l’impresa”, in cui importanti campioni dell’imprenditoria innovativa hanno voluto condividere le loro storie di impresa, ma anche idee e proposte, nuovi modelli di business e una nuova visione verso un futuro possibile.

Il tema sarà discusso affrontandone i diversi aspetti: dall’entusiasmo degli imprenditori alle difficoltà del contesto, senza dimenticare il valore dell’esperienza e della tradizione, delle eccellenze e della volontà di guardare avanti per interpretare i segnali di un momento storico in cui stanno cambiando le regole di base.