7 July, 2022
HomePosts Tagged "Luigi Arru" (Page 90)

Consiglio regionale 35 copia

La Giunta regionale ha stanziato 40 milioni di euro in più rispetto a quelli già impegnati nel 2013 per le imprese attraverso i bandi P.I.A. Il via libera dell’Esecutivo alla proposta dell’assessore del Bilancio Raffaele Paci, ha così accolto la richiesta di autorizzazione per l’incremento della dotazione delle risorse destinate al Bando Pacchetti Integrati di Agevolazione (P.I.A.) per il 2013 nei settori industria, artigianato e servizi. In virtù del fatto che «si sono rese disponibili ulteriori risorse per 40 milioni di euro, rinvenienti dai precedenti Bandi PIA 2007-2008», la Giunta ha quindi approvato lo scorrimento della graduatoria 2013 dei beneficiari degli aiuti, così da ricomprendere un maggior numero di iniziative con un riequilibrio in favore degli investimenti produttivi.

L’assessore dei Lavori Pubblici, Paolo Maninchedda, ha portato al tavolo della Giunta il tema AREA, l’Azienda Regionale per l’Edilizia Abitativa, con il via libera al bilancio di previsione per l’anno 2014 e pluriennale 2014-2016. Il parere favorevole è stato accompagnato dalla rilevazione di alcune criticità indicate in delibera, con obblighi ai quali viene chiesto di ottemperare nei termini stabiliti.
Nel rispetto del plafond euro compatibile, è stata poi deliberata, su proposta dell’Assessore della Sanità e Assistenza Sociale Luigi Arru, l’attuazione del programma “Ritornare a casa”, azioni di integrazione socio-sanitarie e interventi rivolti a persone affette da particolari patologie, attraverso il Fondo regionale per la non autosufficienza (legge regionale 4/2007, art. 34). Dalla Presidenza è arrivata al tavolo della Giunta una serie di delibere di tipo legale e la revoca in autotutela della nomina del Commissario della Provincia di Olbia-Tempio, individuando come nuovo commissario Giovanni Carta. Con delibera sono stati poi modificati i criteri per il trattamento economico del contratto di lavoro giornalistico per il Capo Ufficio Stampa, cui ai fini del contenimento della spesa verrà applicata una decurtazione sulla quota relativa all’indennità mensile.
Una proposta di nomina è arrivata dall’assessorato della Sanità, con l’approvazione della Giunta per affidare il ruolo di Direttore generale della Sanità, per tre anni, a Giuseppe Maria Sechi. L’assessore dell’Ambiente Donatella Spano ha poi illustrato alcune delibere relative a varie procedure, approvate dall’esecutivo, mentre dall’Assessorato dell’Agricoltura è arrivata la proroga della scadenza al 30 giugno 2014 per la presentazione della dichiarazione annuale delle tariffe da parte degli operatori agrituristici, così come le direttive di attuazione, criteri e modalità di erogazione degli aiuti 2014/2015 alle associazioni degli allevatori per servizi di assistenza tecnica in zootecnia.

Consiglio comunale di Iglesias copia

Il Consiglio comunale di Iglesias ha approvato una mozione che impegna il sindaco, Emilio Gariazzo, ad intervenire presso il nuovo presidente della Giunta regionale, Francesco Pigliaru, e l’assessore della Sanità, Luigi Arru, affinché assumano i provvedimenti necessari a rimuovere la delibera n° 342 approvata il 27 febbraio scorso «che introduce modifiche al precedente atto aziendale da cui scaturiscono significative rideterminazioni del Dipartimento dei Servizi e delle Strutture complesse dell’Organizzazione sanitaria operante nel territorio»; e «a promuovere nuove linee operative e, valutato l’operato dell’attuale dirigenza, assumere le opportune iniziative volte a garantire una gestione manageriale della ASL n. 7, orientata alla preservazione dei servizi, anche con provvedimenti straordinari».

La mozione sottolinea che la deliberazione approvata dal Direttore generale della ASL n. 7 «determina la dismissione e la riduzione di servizi ritenuti essenziali per la cittadinanza residente nel territorio ed acuisce i timori di una progressiva erosione e smantellamento del Servizio Sanitario»;

«la deliberazione viene assunta in assenza di un complessivo Piano Sanitario che consenta di apprezzare il generale progetto di rideterminazione della rete ospedaliera sul piano regionale»;

«l’approvazione della delibera dirigenziale è intervenuta successivamente alle recenti elezioni regionali e poco prima della ufficiale proclamazione degli eletti e, dunque, in assenza di nuove direttive, piani ed eventuali linee normative ed amministrative della Giunta non ancora insediata e dal rinnovato Consiglio regionale»;

«che le suddette modifiche sono state assunte senza il coinvolgimento della Conferenza Provinciale Sanitaria e Socio Sanitaria e, di fatto, disattendono i rilievi già espressi al Direttore generale da questo Consiglio, falla Conferenza dei Capigruppo con la comunicazione del giorno 27 settembre 2013».

 

 

Francesco Pigliaru 1 copia

Dopo la proclamazione del presidente della Giunta e degli altri 59 consiglieri regionali, Francesco Pigliaru ha presentato questo pomeriggio, nel corso di una conferenza stampa la sua Giunta, composta da 7 uomini e 5 donne. 5 assessori sono stati espressi dal Partito Democratico, 5 i partiti minori, compresa Sardegna Vera, l’aggregazione messa insieme dalle liste che hanno eletto un solo consigliere, 3 li ha nominati autonomamente il presidente.

Questi i 12 assessori:

Affari generali: Gianmario Demuro (Pd)

Programmazione: Raffaele Paci

Enti Locali: Cristiano Erriu (Pd)

Ambiente: Donatella Spano

Agricoltura: Elisabetta Falchi (Rossomori)

Turismo: Francesco Morandi (Centro democratico)

Lavori Pubblici: Paolo Maninchedda (Partito dei sardi)

Industria: Maria Grazia Piras (Sardegna vera)

Lavoro: Virginia Mura (Pd)

Pubblica istruzione: Claudia Firino (Sel)

Sanità: Luigi Arru

Trasporti: Massimo Deiana (Pd).

Il Consiglio regionale dovrebbe essere convocato per la prossima settimana.