25 September, 2021

La Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale ha pubblicato il primo numero della rivista semestrale che illustra l’andamento nel breve periodo dell’economia dell’area Euro, dell’Italia e della Sardegna attraverso indicatori che registrano le attese di consumatori e imprese e che analizzano le tendenze delle principali variabili dell’economia di un sistema (PIL, Produzione Industriale, Prezzi, ecc.). 
Le proiezioni del Fondo Monetario Internazionale relative all’Eurozona indicano un aumento del PIL dell’1,0% nel 2014. La parte finale del 2013 ha fatto registrare i primi moderati segnali di stabilizzazione dell’attività economica nazionale.
Nel 2014 il PIL regionale dovrebbe interrompere la caduta iniziata nel 2012, restando stabile sui livelli del 2013. Lo scenario atteso per il 2014 rifletterebbe principalmente l’andamento dei consumi (stazionari sia per le famiglie che per la Pubblica Amministrazione e le Istituzioni sociali private), mentre gli investimenti fissi lordi dovrebbero subire una contrazione minima (-0,1%); dal lato delle importazioni ed esportazioni le previsioni annunciano una flessione del 3,9% nel primo caso e una crescita del 3,8% nel secondo. La ripresa della crescita è attesa per il 2015 (+0,7%).
I dati congiunturali sono stati elaborati sulla base degli aggiornamenti dei dati Istat, Prometeia, Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Banca d’Italia e Banca Centrale Europea.

Giunta Pigliaru
La Giunta regionale guidata da Francesco Pigliaru ha completato stamane l’esame di alcuni punti presentati nel corso della precedente riunione, con l’approvazione delle delibere. In particolare la Giunta si è soffermata sull’analisi del Disegno di legge concernente “Norme urgenti in materia di opere pubbliche, dighe di competenza regionale e disposizioni varie”. All’interno del Ddl, presentato dall’assessore dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda, si esprime la necessità di approvare alcune norme urgenti volte a consentire il finanziamento di specifici programmi di intervento nel campo della sicurezza idrogeologica e dell’edilizia cimiteriale. Il testo presenta inoltre l’esigenza di rifinanziare la concessione dei contributi volti a incentivare la messa in sicurezza delle cosiddette “piccole dighe”, prorogando in più i termini per l’avvio delle procedure. 
Dall’assessorato del Lavoro, infine, è arrivata la proposta di conferma dell’indirizzo interpretativo ed applicativo impartito dalla Giunta regionale con la deliberazione n. 55/11 del 31.12.2013 in merito alle disposizioni di cui all’articolo 4 della legge regionale n. 10 del 29 aprile 2013, sul tema dei lavoratori della formazione professionale. La L.R. n. 10/2013 prevede che il personale cessato o sospeso dal lavoro entro il 31 dicembre 2012 e che alla medesima data risultava inserito nel bacino degli ammortizzatori sociali in deroga (mobilità o cassa integrazione), già titolare di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato proveniente da enti di formazione che si trovava in cassa integrazione o in mobilità in deroga, con tali caratteristiche al 31 dicembre 2012, fosse appunto iscritto nella lista speciale di cui all’articolo 6, comma1, lettera f della L.R.n.3/2008. È stata confermata l’inapplicabilità già precedentemente riscontrata, visto il riferimento ad una lista speciale ad esaurimento nata nel 2008 e riservata al personale della formazione professionale di cui all’albo della Legge regionale 42/89. La Giunta regionale predisporrà a breve un apposito disegno di legge per modificare il testo di cui all’art.4 della L.R. n.10/2013.

Miniera Serbariu 89 copia

Sarà visitabile dall’11 al 21 aprile 2014, presso la Lampisteria della Grande Miniera di Serbariu a Carbonia, “Sa pippia cun s’ou e is coccoeddus”, mostra di pani pasquali del Sulcis Iglesiente. La mostra è organizzata dalla sezione antropologica del Museo del Carbone, diretta dalla prof.ssa Paola Atzeni, con la collaborazione dell’assessorato alla Cultura del comune di Carbonia, del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna e dell’Università degli studi di Cagliari. L’inaugurazione della mostra è prevista il giorno 11 aprile, alle ore 16.00.

La mostra ha l’obiettivo primario di far conoscere, ad un pubblico sempre più ampio, i modi di vivere la Pasqua che hanno storicamente caratterizzato sia le famiglie operaie originarie del Sulcis Iglesiente (in cui le donne producevano questi pani) sia quelle cittadine che avevano relazioni con gli ambienti rurali, da cui ricevevano i pani del buon augurio.

Attraverso l’esposizione si vuole richiamare l’attenzione su questi particolari prodotti, sul “saper-fare” e sul “lavoro-benfatto”, che caratterizzarono e ancora distinguono culturalmente alcuni soggetti professionali e familiari, uomini e specialmente donne, riconoscendo le loro speciali identità di abilità e di eccellenza. Si vuole inoltre richiamare l’attenzione sul grande valore simbolico evidenziato da “sa pippia cun s’ou”, che esprimeva la capacità culturale delle donne e degli uomini della zona di generare e di rigenerare la natura e le persone, e quindi il mondo, per verificarne l’attuale vitalità e portata culturale. Pur nei modi limitati dalla attuale crisi finanziaria, infine, si intende incoraggiare la partecipazione democratica alle attività di ricerca ed espositive, specialmente temporanee, del Centro Italiano della Cultura del Carbone (CICC).

La mostra sarà suddivisa in due sezioni: una riservata ai prodotti artigianali, l’altra dedicata alle produzioni familiari. Sia gli artigiani sia le altre persone che intendono partecipare all’iniziativa sono invitati a donare al museo entro il 10 aprile, dalle ore 10.00 alle 17.00, i tipi di “pani con l’uovo” di loro produzione (informazioni e contatti: 0781 62727, e-mail info@museodelcarbone.it). Per gli artigiani sono necessari, ai fini dell’esposizione, almeno tre esemplari di ogni tipo, di cui uno avvolto in carta trasparente, come esempio di pacco-dono ormai in uso in vari panifici. Ogni esemplare dovrà essere accompagnato dai biglietti da visita con il recapito del panificio; i biglietti da visita sono inoltre necessari per favorire i contatti con ogni espositore per eventuali prenotazioni ed ordini d’acquisto. Anche i pani di produzione familiare dovranno essere accompagnati da un biglietto da visita, eventualmente scritto a mano, identificativo della persona e del luogo di provenienza. Ad ogni partecipante sarà consegnato un attestato di partecipazione.

Piazza Marconi Santadi copia

Prenderà il via sabato 5 aprile, presso il Museo etnografico “Sa Domu antiga” di Via Mazzini, a Santadi, l’iniziativa “Sa Domu de is Feminas”, un mese dedicato alle donne nel luogo simbolo della figura femminile nel passato: la casa. Nella complessità delle tematiche di genere che attraversano la società contemporanea, gli spazi del Museo etnografico si apriranno alle donne di oggi, dando loro l’occasione di esprimere la propria creatività e il proprio impegno nei campi più disparati: l’attivismo civile, l’arte, la letteratura, la musica.

15XTRECENTOSESSANTACINQUE

Mostra collettiva di arte contemporanea

Da sabato 5 aprile 2014, ore 18.00

LA ZAVORRA

Conversazione letteraria con la scrittrice Alessandra Murgia

Sabato 12 aprile 2014, ore 18.00

DOLCI MELODIE

Concerto per chitarra classica e soprano, con Davide Mocci e Alice Madeddu

Sabato 26 aprile 2014, ore 18.00

Per informazioni: coopsemata@gmail.com 347 7007098 (Luca Sarriu)

Teatro Centrale 2008 1

Mercoledì 2 aprile 2014, alle ore 21.00, nel Teatro Centrale di Carbonia, verrà rappresentato lo spettacolo “Pasticcio in Sacrestia”.

Lo spettacolo, testo e regia di Anna Pina Buttiglieri, è portato in scena dalla compagnia “La Clessidra Teatro”.

L’incasso della serata sarà interamente devoluto a favore dei territori colpiti dall’alluvione in Sardegna in segno di solidarietà.

L’associazione culturale S’Ischiglia, con la collaborazione dell’Associazione Culturale Punta Giara e con il patrocinio del Centro Servizi Culturali di Carbonia-Iglesias della Società Umanitaria, mercoledì 2 aprile presenta la conferenza del dottor Pietro Aste (specialista in dermatologia e venereologia), che parlerà del tema “La psoriasi: come si sviluppa, il perché, le cure e le ultime scoperte della medicina”.

La conferenza avrà luogo nel Salone Velio Spano, in Via della Vittoria 96, con inizio alle ore 17.15.

Piazza Municipio Iglesias 1 copia

Martedì 1 aprile riaprirà l’Ufficio informazioni ed accoglienza turistica del comune di Iglesias.

Nel mese di aprile il servizio sarà aperto dal lunedì al sabato, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Durante la Settimana Santa la chiusura sarà così posticipata: martedì, giovedì e sabato alle ore 20.00, venerdì alle ore 21.00.

L’ufficio è ubicato in Via Mazzini, vicino alla Cattedrale di Santa Chiara (contatti: 0781 274.448; infoturistiche@comune.iglesias.ca.it).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La rassegna d’arte contemporanea Gesto Segno Disegno, al terzo anno di attività, porta a Milano un interessante esperimento che coniuga l’eccellenza dell’arte e del design con i prodotti di qualità della Sardegna.

Protagonisti di questa operazione, che porta per la prima volta la rassegna fuori dall’Isola, sono l’artista Fiuto e la linea cool di Spirito Sardo, azienda radicata nel Campidano che ha già sperimentato positivamente il connubio tra design ed enogastronomia. Gesto Segno Disegno ha unito queste due eccellenze, attraverso il giovane artista milanese Fiuto, che ha preso parte al workshop Sainte Chapelle, realizzato nel 2013 dall’artista Federico Cozzucoli. Fiuto ha costumizzato i prodotti di Spirito Sardo con il suo inconfondibile brand, in un’operazione artistica che sarà presentata al FuoriSalone di Milano, nello spazio Seicentro, dall’8 al 13 aprile.

Teatro Centrale 2008 1

Debutta in Sardegna “Lenòr”, lo spettacolo del Diaghilev Teatro dedicato a Eleonora De Fonseca Pimentel, con un’intensa Nunzia Antonino diretta da Carlo Bruni, sotto le insegne del CeDAC (nell’ambito del XXXIV Circuito Teatrale Regionale Sardo). La prima rappresentazione dell’intenso monologo interpretato da Nunzia Antonino per la regia di Carlo Bruni, è prevista mercoledì 2 aprile, alle 21.00, al Teatro Comunale Nelson Mandela di Santa Teresa Gallura; giovedì 3 aprile alle 21.00 approderà al Teatro Tonio Dei di Lanusei, venerdì 4 aprile alle 21.00 al Teatro Costantino di Macomer e, infine, sabato 5 aprile, sempre alle 21.oo, al Teatro Centrale di Carbonia.

L’Agenzia Laore ricerca docenti interessati a collaborare con l’Agenzia per l’esecuzione del progetto relativo all’attuazione delle attività informative/ divulgative del progetto “ Idocc – informazione e divulgazione nel comparto carni” – misura 111 del Programma di sviluppo rurale.

L’attività di informazione, rivolta agli imprenditori agricoli, è finalizzata al miglioramento e all’accrescimento professionale degli imprenditori zootecnici e degli operatori del settore della macellazione e trasformazione dei prodotti della carne, beneficiari delle azioni previste dalla misura 214 del Psr tra le quali agricoltura e allevamento biologico, tutela dell’agrobiodiversità e tutela del suolo, attraverso il miglioramento della gestione tecnico economica degli allevamenti, con riferimento particolare:

– l’allevamento intensivo del suino: razze e ibridi allevati, strutture e organizzazione di una porcilaia razionale gli alimenti e i fabbisogni alimentari;
– gli alimenti e i fabbisogni alimentari : le materie prime più utilizzate nell’alimentazione dei suini: caratteristiche chimico-nutritive. I fabbisogni alimentari nelle varie fasi e nelle diverse categorie di suini allevati.

Tra i requisiti richiesti la laurea in medicina veterinaria, in scienze agrarie o equipollenti, diploma di perito agrario o equipollenti e l’abilitazione alla professione.

L’attività si svolgerà nel corso del 2014 e si concluderà entro il mese di giugno del 2015. Si prevedono 8 incontri informativi/divulgativi nelle sedi e nelle date che verranno concordate con i responsabili del progetto.

Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro le ore 13.00 del 5 aprile all’indirizzo: Laore Sardegna, Dipartimento Produzioni zootecniche in via Caprera 8 09100 Cagliari.
Le adesioni potranno, inoltre, essere presentate a mano presso l’ufficio protocollo dell’Agenzia aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 14 e il pomeriggio il martedì dalle ore15 alle ore 18 e tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: protocollo.agenzia.laore@legalmail.it .

Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta al responsabile del procedimento contattandolo al numero telefonico 070 60262291 o via e-mail all’indirizzo domenicousai@agenzialaore.it