Ambiente

Domani, alle 10.30, nel comune di Berchidda, l’assessore regionale della Difesa dell’Ambiente, Gianni Lampis, presenzierà alla riunione per l’istituzione del monumento naturale “Arco e Punta Sa Berrita-Supràppare”.

Domani, alle 10.30, nel comune di Berchidda, l’assessore regionale della Difesa dell’Ambiente, Gianni Lampis, presenzierà alla riunione per l’istituzione del monumento naturale “Arco e Punta Sa Berrita-Supràppare”. Il sito geologico è costituito da due unità, situate a breve distanza tra loro, nel massiccio del Monte Limbara: un Arco di roccia e la punta ‘Sa Berrita’, nota anche come ‘Rocca manna Supràppare’.

«Il monumento naturale ha un notevole valore scientifico e ambientale – ha spiegato l’assessore Gianni Lampis – considerato l’equilibrio del blocco di roccia e la rarità di un arco di granito che dà maggior valore al patrimonio paesaggistico, oltre che rappresentare une risorsa per la promozione turistica compatibile con l’ambiente naturale del territorio di Berchidda e della Sardegna in generale.»

L’istituzione del ‘monumento naturale’ vieta, allo scopo di conservare e valorizzare il bene, qualsiasi intervento che possa manomettere, alterare, trasformare l’aspetto o i valori estetici e paesaggistici, vietando l’apertura di nuovi sentieri e scavi, se non autorizzati dall’Assessorato regionale, la sottrazione e il prelievo di rocce e minerali, l’inserimento di installazioni permanenti artificiali, fatta eccezione per le attività connesse alla conservazione, alla tutela e ad una compatibile fruizione del sito, come ricerca scientifica, attività educative e ricreative. Al comune di Berchidda è stata affidata la conservazione e la valorizzazione del sito, compresa la realizzazione delle apposite tabelle segnaletiche.

Comments

comments

Leave a Reply