Lavori pubblici

La Giunta comunale di Iglesias ha approvato il progetto definitivo – esecutivo per la realizzazione di tre importanti opere di viabilità rurale per un investimento totale di 2.114.473,29, finanziato dalla Regione nell’ambito del PIA.

Iglesias 16 copia
La Giunta comunale di Iglesias ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per la realizzazione di tre importanti opere di viabilità rurale per un investimento totale di 2.114.473,29, finanziato dall’assessorato regionale ai Lavori pubblici nell’ambito del PIA.
Si tratta della strada demaniale da San Benedetto a Montenovo (Marganai), della strada vicinale che collegherà Monte Agruxau a Nebida e di quella tra Serra Perdosa e Barega.
Il progetto prevede la realizzazione interventi urgenti per la manutenzione delle strade rurali finalizzati alla messa in sicurezza e all’eliminazione dei pericoli per la pubblica incolumità, oltre che alla salvaguardia delle stesse. Le opere in progetto riguardano per quanto concerne il lotto San Benedetto Marganai la pavimentazione naturale in terra stabilizzata, mentre per le altre due strade la pavimentazione carrabile in conglomerato ecologico non bituminoso.
L’intervento San Benedetto-Montenovo riguarda una zona ubicata nel settore nord del territorio comunale in cui si trova una vasta area boschiva: la foresta demaniale di Marganai, a ridosso del borgo minerario che costituisce la frazione di San Benedetto. Il tracciato stradale ricalca l’asse viario di remota formazione utilizzato per gli approvvigionamenti di legnatico e sottoprodotti boschivi impiegati al servizio dell’industria estrattiva.
Il secondo intervento riguarda la zona mineraria a Nord Est di Monte Agruxau, frazione di Iglesias da cui si dirama la strada che, attraversando il borgo minerario abbandonato di Monte Scorra, conduce a Nebida.
Il terzo lotto insiste su una zona posta all’estrema periferia urbana di Iglesias, posta a confine con l’agro di Barega. Le infrastrutture interessate dall’intervento costituiscono un’arteria rurale che attraversa alcuni fondi agricoli in un’area parzialmente abitata, contenente parti rurali destinati alla coltivazione ortofrutticola e a giardini.

Comments

comments

Leave a Reply