Vini

Scatta domani, 6 aprile, l’edizione 2014 del Vinitaly di Verona. Fino al 9 aprile la Regione Sardegna sarà presente con una collettiva di 73 cantine.

Cantina Santadi 80 copiaVigneti Mauritania 8 copia

Scatta domani, 6 aprile, l’edizione 2014 del Vinitaly di Verona. Fino al 9 aprile la Regione Sardegna sarà presente con una collettiva di 73 cantine.

In un’area di circa 1.700 metri quadri, all’interno del Padiglione 8, un nuovo allestimento propone la rappresentazione dell’Isola intesa come terra di approdo, non meta di passaggio, ma territorio da degustare, da scoprire attraverso alcuni dei suoi elementi identitari: il mare, la costa, la vegetazione, il nuraghe e il fenicottero, simbolo dell’ambiente naturale della Sardegna in cui ha scelto di vivere e nidificare dopo millenni di migrazioni.

Particolare attenzione è stata rivolta all’eco sostenibilità dei materiali con l’uso del cotone, del vetro e soprattutto del sughero. Le aziende isolane potranno presentare le loro produzioni d’eccellenza sia nei propri stand che presso il banco degustazione affidato ad esperti sommelier. Nell’area istituzionale verranno proposte degustazioni guidate in abbinamento con i prodotti di qualità della tradizione sarda e presentazioni dedicate a giornalisti e buyers stranieri.

In particolare le degustazioni riguarderanno i vini rossi, i vini da dessert e il vermentino. Proprio il vermentino è oggetto del primo di una serie di eventi dedicati ai principali vitigni che, a partire da quest’anno, la Regione organizzerà in occasione del Vinitaly. Il 7 aprile dalle 10.30 nella sala Puccini si terrà la tavola rotonda “Sardegna terra di Vermentino: cultura e innovazione”, organizzata in collaborazione con l’Agenzia Laore ed affidata ad esperti di fama internazionale.

Nello stesso quartiere fieristico di Verona la Regione sarà presente anche alla manifestazione Sol&Agrifood con uno stand istituzionale (area C) in cui saranno presentate le produzioni olearie sarde di eccellenza. La Sardegna arriva al Vinitaly 2014 forte del gran numero di riconoscimenti che la prestigiosa manifestazione ha scelto di assegnare proprio ai vini sardi nella 21ª edizione del Concorso Enologico Internazionale che si è svolto a Verona nei giorni scorsi.

Comments

comments

Leave a Reply