Associazionismo / Sviluppo

Si è costituito mercoledì 28 giugno, a Sant’Antioco, il comitato cittadino “Porto Solky”.

Si è costituito mercoledì 28 giugno, a Sant’Antioco, il comitato cittadino “Porto Solky” che ha come obiettivo «impedire la realizzazione di un inutile ed impattante nuovo ponte e circonvallazione che oltre a nascondere il vecchio ponte romano andrebbero a spostare l’uscita del paese nella zona industriale, aspetti che la maggior parte della popolazione ancora oggi non conosce».

Il Comitato rivendica un uso più razionale e utile dei finanziamenti in modo tale da creare una reale opportunità di sviluppo e favorire benessere per tutto il territorio del Sulcis Iglesiente; ad esempio la riconversione delle aree portuali degradate in porto commerciale e turistico e rendere più funzionale e sicura la strada Statale 126 nei tratti più critici.

Il Comitato conta già sull’adesione di centinaia di cittadini ed è aperto alla partecipazione di quanti sono interessati a promuovere un futuro diverso per il Sulcis. Si è impegnato ad attivare iniziative di informazione, anche in collaborazione con le associazioni ambientaliste e di categoria che condividono i medesimi obbiettivi, e a rapportarsi con le istituzioni interessate, affinché si compiano gli atti necessari per la rimodulazione dei finanziamenti.

Il direttivo del comitato è composto da cinque portavoce, Alfonso Curridori, Daniele Garau, Rolando Marroccu, Giuseppe Pintus e Fabio Serra, uniti dalla convinzione che il Sulcis abbia enormi potenzialità di sviluppo.

 

Comments

comments

Tags: , , , ,

Leave a Reply