Sociale

Le passeggiate alla riscoperta di un “noi” alla Comunità Emmaus.

Una comunità terapeutica che tenga fede a questo nome poggia le sue basi esattamente sul significato primo del suo nome: “La comunità”, il gruppo! E’ un evidente tratto distintivo quello di far immergere l’ospite in una vita comunitaria, in comune, in gruppo per comprenderne il senso di una proficua costruzione collettiva. A sostegno dell’importanza cruciale che riveste il concetto gruppale in un contesto come il nostro, l’equipe ha pensato un modo, anche piacevole, di sviluppare la coesione tra i nostri ospiti.

Si è deciso di organizzare così, per due volte alla settimana il giovedì pomeriggio e il sabato mattina, delle camminate o delle gite alla riscoperta del significato dell’essere gruppo. Questa scelta non solo permette ai ragazzi di trascorrere del tempo all’aria aperta e a contatto con la natura ma, soprattutto, rafforza il sentirsi parte di un tutto che, con la dovuta fiducia, può essere un prezioso sostegno per tutti quanti nei momenti più difficili. Accade sovente che alcuni ragazzi sentano di voler portare avanti il percorso in solitaria, spesso senza riuscire a vedere l’altro, senza coglierne le difficoltà e non capendo la risorsa che l’altro rappresenta. Sentire un’identità collettiva, solidale e cooperativistica mette in atto riconoscimenti, sentimenti di affetto, reciproci affidamenti a partire dai quali ciascuno può dirsi a ragione: «Insieme si può fare!»

Alice Giua, comunità terapeutica

 

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply