Feste

Sono iniziati i festeggiamenti di Sant’Elena, patrona di Quartu.

Si è conclusa con successo ed emozione la cerimonia tenutasi presso l’ex convento cappuccino di San Francesco per inaugurare i festeggiamenti in onore di Sant’Elena Imperatrice, patrona della città di Quartu.

C’è ima grande attesa per la festa patronale che si svolge ogni anno a partire dal 12 settembre, creando un forte richiamo non solo dagli abitanti di Quartu e del Campidano, ma di tutta la Sardegna.

La festa organizzata dal Comitato Stabile di Sant’Elena in collaborazione con il comune di Quartu e Fondazione di Sardegna e inoltre con il sostegno dello sponsor E.JA Energia vedrà i riti religiosi accompagnati da vari spettacoli di vario genere, mostre di prodotti locali, iniziative culturali e convegni, oltre allo svolgimento della tradizionale Sagra dell’Uva che si terrà sabato 16 settembre.

La festa religiosa in onore di Sant’Elena è di antica tradizione, si hanno le sue notizie a partire dal 1787, «Lo slogan della festa di quest’anno è Chiesa ed Eucarestia – ha detto durante la cerimonia di inaugurazione il parroco mons. Alfredo Fadda – questo per far riscoprire la grandezza della Festa, la quale senza l’Eucarestia non avrebbe né gioia né vita e non vi sarebbe una comunità cristiana».

L’evento organizzato dal Comitato Stabile di Sant’Elena che quest’anno festeggia i suoi 50 anni, vede come nuovo presidente Roberto Follesa. «Per me è un onore avere questa responsabilità, ringrazio la mia famiglia, il Comitato, i cittadini di Quartu, il Comune, il nostro sponsor E.ja Energia, la Regione e la Fondazione di Sardegna – ha detto Follesa – per aver contribuito alla realizzazione di questo evento che per me quest’anno ha un sapore unico ed inaspettato. Il mio impegno è quello di cercare di mantenere vive le tradizioni senza trascurare l’innovazione ma sempre mantenendo salda in me la Fede».

«E’ la manifestazione più alta che un sindaco possa desiderare – ha detto il primo cittadino Stefano Delunas – ed affido la città di Quartu a Sant’Elena Imperatrice».

Alla manifestazione era presente inoltre il Prefetto, rappresentante del Governo, dottor Emilio Dario Sensi il quale ha salutato e ringraziato i numerosi presenti. Alessandro Piludu, vice presidente del Comitato, infine, ha sottolineato la vera Mission del Comitato «Onorare in primis Sant’Elena, organizzando accuratamente i festeggiamenti della Santa e partecipando alla promozione dello sviluppo artigianale ed agricolo della città di Quartu».

Oggi, mercoledì 13 settembre, è il giorno della solenne processione con il simulacro della Santa per le vie della città e l’appuntamento imperdibile è per sabato 16, con la tradizionale sagra dell’Uva.

Comments

comments

Tags: , , , ,

Leave a Reply