Forze Armate

Oggi la Fregata Europea Multi Missione (FREMM) Carlo Margottini della Marina Militare è arrivata nel porto di Dammam, in Arabia Saudita, dove sosterà fino al 23 marzo.

Oggi 21 marzo la Fregata Europea Multi Missione (FREMM) Carlo Margottini della Marina Militare è arrivata nel porto di Dammam, Capitale della provincia di Al-Sharqiyya nel Regno d’Arabia Saudita, dove sosterà fino al 23 marzo.

Nave Margottini è la terza unità FREMM consegnata alla Marina Militare il 27 febbraio 2014 in versione “antisommergibile” ed è allestita con sistemi tecnologici di ultima generazione.

Partita da La Spezia il 20 febbraio e proveniente da Kuwait City (Kuwait), l’unità è approdata ad Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti) prima di arrivare a Gjibuti nel mese di aprile per assumere il comando dell’Operazione Atalanta.

La dislocazione della FREMM italiana nel Medio Oriente, oltre a garantire la presenza e sorveglianza per la salvaguardia delle linee di traffico marittimo di interesse nazionale, rientra tra le attività che la Marina Militare conduce con nazioni alleate ed amiche nel settore della cooperazione multinazionale e del dialogo tra nazioni. Al contempo questa attività permette di garantire una qualificata presenza in diversi Paesi esteri, per consolidare o avviare relazioni con potenziali partner con cui l’Italia intrattiene importanti rapporti politico-diplomatici, economici, nell’alveo dei compiti istituzionali affidati alla Forza Armata.

L’Unità è frutto del cosiddetto “sistema Paese” dove la capacità operativa dell’equipaggio si integra efficacemente con i sistemi forniti dall’industria europea in generale e nazionale in particolare, come Fincantieri, Leonardo, MBDA ed Elettronica la cui collaborazione con la Marina Militare ha reso possibile questa campagna. Media partner dell’attività sono Rivista Italiana Difesa (RID) ed Agenzia Nova.

Giovedì 22 marzo alle 11.00 locali (13.00 in Italia) il comandante della nave, Capitano di Fregata Giuseppe Lai terrà una conferenza stampa a bordo nel corso della quale presenterà la campagna navale in corso illustrando la nave, gioiello della cantieristica navale italiana.

I giornalisti che desiderino partecipare alla conferenza stampa potranno accreditarsi inviando una mail all’indirizzo e-mail riyadh.coad@smd.difesa.it entro quest’oggi, corredati dei dati di passaporto e CNIC number, modo comunicare la lista dei giornalisti accreditati alle autorità saudite per le relative procedure di sicurezza.

La fregata Carlo Margottini fa parte del programma italo-francese FREMM (Fregata Europea Multi Missione). È stata varata il 29 giugno 2013 nel cantiere di Riva Trigoso (GE), consegnata alla Marina Militare il 27 febbraio 2014 e ha ricevuto la bandiera di Combattimento il 22 aprile 2016 a Reggio Calabria.

Contraddistinta dal distintivo ottico F 592, secondo la classificazione NATO, è una fregata di nuova generazione caratterizzata dalla possibilità di impiego in vari contesti operativi. È la terza nata della stessa classe di unità e la seconda in versione antisommergibile (ASW). Con un equipaggio di 168 uomini e donne,  ha un dislocamento di 6700 tonnellate e raggiunge circa 27 nodi di velocità.

Nave Margottini ha preso parte:

  • nel 2014, all’Operazione Mare Nostrum;
  • nel febbraio del 2015 all’esercitazione antisommergibile Smart Hunt, con la Marina tedesca;
  • nel giugno del 2016 all’attività con la Marina degli Stati Uniti per la promozione della Green Fleet;
  • nel maggio 2017 all’esercitazione Mare Aperto 2017.

 La nave, infine, ha partecipato a quattro missioni nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro, svolgendo compiti di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima. Sarà impegnata nel Golfo di Aden ed Oceano Indiano fino al prossimo agosto 2018.

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply