Giustizia

La Regione sottoscriverà una convenzione per migliorare le dotazioni tecniche e informatiche del Comando regionale della Guardia di Finanza.

La Regione sottoscriverà una convenzione per migliorare le dotazioni tecniche e informatiche del Comando regionale della Guardia di Finanza che, attraverso le sue componenti operative, è impegnato in importanti attività investigative finalizzate al contrasto di illeciti a carattere economico-finanziario.

Lo ha deciso la Giunta nei giorni scorsi, su proposta dell’assessore degli Affari generali Filippo Spanu.

L’intervento è previsto nell’ambito del progetto “Giustizia Digitale” sulla base della programmazione Por Fesr 2014-2020.

«Con uno stanziamento di 109mila euro verrà realizzato un laboratorio informatico digitale con l’intento di rafforzare l’intero dispositivo delle indagini della Guardia di Finanza. Intendiamo incrementare, in un’ottica di leale collaborazione – sottolinea l’assessore Filippo Spanu -, la diffusione di prodotti e servizi ad alta valenza tecnologica. L’utilizzo delle tecnologie digitali e informatiche migliora i controlli e le verifiche investigative contro i reati di natura economica e finanziaria.»

La Regione, con il progetto Giustizia Digitale affidato alla Direzione generale dell’assessorato degli Affari generali, sta attuando un programma di interventi a favore della semplificazione amministrativa e della modernizzazione dell’apparato giudiziario in Sardegna, con la realizzazione di specifici progetti di innovazione in raccordo con il ministero della Giustizia. Il processo di informatizzazione vuole offrire servizi migliori ai cittadini. Le nuove tecnologie sono infatti in grado di determinare una notevole riduzione dei tempi delle procedure e delle indagini. La Regione non si sostituisce allo Stato, ma agisce in via sussidiaria tenendo conto dell’obiettivo del miglioramento della qualità dell’organizzazione giudiziaria con positive ricadute sociali ed economiche. Lo scorso mese di settembre è stato inaugurato il nuovo laboratorio informatico a disposizione della Procura Distrettuale della Repubblica e della Direzione Distrettuale Antimafia.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply