Abbanoa / Acqua

Sono diminuiti i livelli di torbidità nell’acqua grezza in arrivo dalla sorgente di San Salvatore che venerdì scorso avevano causato il fermo del potabilizzatore al servizio di Buggerru.

Sono diminuiti i livelli di torbidità nell’acqua grezza in arrivo dalla sorgente di San Salvatore che venerdì scorso avevano causato il fermo del potabilizzatore al servizio di Buggerru. I tecnici di Abbanoa erano immediatamente interventi per eseguire le attività necessarie al riavvio dell’impianto e alla ripresa dell’alimentazione del serbatoio che distribuisce l’acqua potabilizzata nelle rete idrica cittadina: il servizio era stato ripristinato nel pomeriggio della stessa giornata. I livelli di torbidità, cinque volte superiori alla norma, non consentivano un adeguato trattamento della risorsa grezza in arrivo dalla sorgente. Da stamattina, con la diminuzione del fenomeno di intorbidimento, il potabilizzatore ha ripreso a lavorare a pieno regime. L’acqua in uscita dall’impianto rispetta tutti i parametri di potabilità: nei prossimi giorni saranno effettuati i controlli anche nella rete idrica urbana per verificare il totale ricambio della risorsa distribuita

Sono in corso accertamenti anche sulle cause dell’aumento repentino della torbidità dell’acqua di San Salvatore: è probabile che nel sottosuolo, interessato in passato da un’intensa attività mineraria, si sia verificato uno smottamento i cui detriti sono finiti nella vena sotterranea che alimenta la sorgente causando l’intorbidimento temporaneo dell’acqua.

Qualsiasi anomalia può essere segnalata al servizio di segnalazione guasti di Abbanoa, tramite il numero verde 800.022.040 attivo 24 ore su 24.

Comments

comments

Leave a Reply