Sicurezza del cittadino e del territorio

Il comune di Carbonia ha avviato le procedure di collaudo delle telecamere di videosorveglianza, previste nell’ambito del progetto “Carbonia città sicura”.

Il comune di Carbonia ha avviato le procedure di collaudo delle telecamere di videosorveglianza, previste nell’ambito del progetto denominato “Rete di monitoraggio ambientale per la sicurezza del cittadino e del territorio: progetto Carbonia città sicura”.
«Con le telecamere di videosorveglianza il controllo sul territorio sarà rafforzato a vantaggio della sicurezza urbana, di
sincentivando gli incivili e i teppisti dal compiere atti vandalici o eventi criminosi», ha spiegato il sindaco Paola Massidda.
La rete di monitoraggio permetterà di controllare diverse zone della città:
• Piazza Roma;
• Piazza Marmilla;
• Portici di via Manno;
• Piazza Enrico Berlinguer;
• Parcheggio Multipiano;
• Parco Rosmarino;
• Area PIP;
• Ponte di via Cannas;
• Ingresso Nord di via Dalmazia;
• Ingresso Nord-Est della città (via Don Orione);
• Ingresso Ovest del Centro intermodale (piazza Pietro Cocco);
• Passante Ovest (Is Gallus);
• Mercato Civico.

Le telecamere di videosorveglianza svolgeranno un ruolo importante non soltanto sotto il profilo della sicurezza cittadina, ma anche di quello concernente la tutela del patrimonio pubblico e del decoro urbano.
«A breve, gli occhi elettronici entreranno nel pieno delle loro funzioni e si occuperanno anche di monitorare gli incivili che deturpano il paesaggio, abbandonando rifiuti e dando luogo a vere e proprie discariche a cielo aperto», ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici, Gian Luca Lai.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply