11 August, 2022
HomeIstruzioneScuolaIl presidente Pigliaru e l’assessore Claudia Firino, sono intervenuti, sabato mattina, ai lavori del convegno “Parliamo di scuola. Possibile. Attuale. Futuribile”.

Il presidente Pigliaru e l’assessore Claudia Firino, sono intervenuti, sabato mattina, ai lavori del convegno “Parliamo di scuola. Possibile. Attuale. Futuribile”.

Il presidente Francesco Pigliaru e l’assessore regionale della Pubblica Istruzione Claudia Firino, sono intervenuti, sabato mattina, ai lavori del convegno “Parliamo di scuola. Possibile. Attuale. Futuribile” organizzato nel corso di Cagliari CodeWeek 2014 all’Open campus di Tiscali. In chiusura del convegno, il presidente Pigliaru ha rimarcato ha citato una recente statistica dell’Ocse che indica la Sardegna al primo posto per la qualità ambientale ma ultima per istruzione. «La debolezza sull’istruzione è un retaggio storico che non possiamo più accettare. Appena il 54% delle persone che oggi lavorano in Sardegna ha almeno un diploma di scuola secondaria”, ha detto il presidente della Regione. Francesco Pigliaru ha additato poi alla necessità di portare innovazione e modernizzazione per cambiare il modo di stare a scuola non solo inserendo le nuove tecnologie ma anche investendo per colmare l’asimmetria e l’incomprensione che troppo spesso esiste nel passaggio delle informazioni tra docenti e alunni. «Siamo interessatissimi all’innovazione nelle scuole. Oggi si può intervenire con apporti tecnologici molto semplici e ottenere grandi risultati. In Sardegna, pur avendo alcune esperienze avanzatissime, c’è l’urgenza di intervenire subito nelle scuole periferiche. Ci sono situazioni, soprattutto all’interno, in cui assieme al contatto con la modernità si rischia di perdere popolazione e speranza. Abbiamo molte risorse da dedicare alla scuola e le stiamo investendo con celerità.»

Sulla modernizzazione della didattica è intervenuta l’assessore Claudia Firino, in apertura del convegno. «La tecnologia e l’informatizzazione nelle scuole non è solo questione di strumenti – ha detto – ma implica anche un lavoro di innovazione didattica con i docenti, ed è proprio ciò a cui stiamo lavorando.»

L'assessore regional
L'assessore regional

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT