16 August, 2022
HomePosts Tagged "Albertina Soliani"

[bing_translator]

Si è svolta oggi, al Teatro civico “Oriana Fallaci” di Ozieri, la giornata commemorativa del 73° anniversario della Liberazione. Una giornata che il presidente ha voluto collegare ad un recente fatto di cronaca accaduto nel centro del Mejlogu, dove comparvero scritte intimidatorie contro la presenza di un gruppo di migranti. La ferma condanna di quell’episodio che tutta la comunità ozierese ha voluto esprimere, ha ricordato il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau, «è un esempio di buona politica che sa assumersi la responsabilità di gestire problemi complessi di fronte ai quali nessuno può girarsi dall’altra parte». Per questo, rivolgendosi ai ragazzi del Liceo “Segni” e dell’Istituto “Fermi”, il presidente li ha invitati ad impegnarsi «per essere migliori di noi e cercare sempre risposte alle domande che ci pone la società, perché i problemi dell’immigrazione sono strettamente legati ad altre grandi questioni del nostro futuro: sostenibilità, lavoro, diritti umani, equilibrio demografico, sicurezza».

Dopo il presidente Gianfranco Ganau, ha preso la parola la senatrice Albertina Soliani, presidente dell’Istituto “Alcide Cervi”. Un intervento appassionato, aperto dal ricordo della Carta costituzionale come «una Costituzione che pensò ai giovani», permettendo loro di studiare ed affrontare in anni difficilissimi un futuro ricco di opportunità. La Soliani ha poi ricordato brevemente la figura di Gavino Cherchi, insegnante di Ittireddu che durante la seconda guerra mondiale venne a lavorare a Parma e diventò un protagonista della Resistenza, prima di essere catturato ed ucciso sulle rive del Po con altri due compagni. Gavino, ha affermato la senatrice Soliani, «è un nostro eroe e un vostro eroe». Albertina Soliani si è poi soffermata sulle vicende della famiglia Cervi e dell’Istituto, da lei guidato, che ne porta avanti la memoria.

Vediamo le interviste con il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau e con la senatrice Albertina Soliani.

 

[bing_translator]

Con una iniziativa dedicata in modo particolare ai giovani il Consiglio regionale della Sardegna ricorderà il 73° anniversario della Liberazione lunedì prossimo 23 aprile (inizio alle 9.30) con una manifestazione che si terrà al Teatro Civico “Oriana Fallaci” di Ozieri.

Dopo il saluto del sindaco Ozieri Marco Murgia, prenderanno la parola il presidente del Consiglio Gianfranco Ganau e, in qualità di ospite d’onore, la senatrice Albertina Soliani, presidente dell’Istituto Alcide Cervi.

La senatrice Soliani, dopo una lunga esperienza nel mondo della scuola, è stata eletta al Senato per tre legislature ricoprendo fra l’altro il ruolo di Sottosegretario alla Pubblica istruzione nel I Governo Prodi ed altri importanti incarichi nelle commissioni parlamentari Pubblica istruzione e Beni culturali.

L’Istituto Cervi, fondato a Reggio Emilia nel 1972 dall’Alleanza nazionale dei contadini (oggi Cia-Confederazione italiana agricoltori) e dall’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) opera nel campo culturale per diffondere la conoscenza dei valori costituzionali, promuovendo la ricerca storica e rinnovando la memoria dei fatti più significativi che hanno accompagnato la nascita della Repubblica.

Porta il nome di Alcide Cervi, Medaglia d’argento al valor militare, i cui sette figli furono fucilati per rappresaglia dai fascisti il 28 dicembre del 1943.

Dopo gli interventi sarà eseguita “Nostra patria è il mondo intero”,  selezione di canzoni celebri del Risorgimento presentata da Bruno Gambarotta e diretta da Mauro Palmas.

Alla manifestazione parteciperanno gli studenti dell’Istituto di istruzione superiore “Antonio Segni” di Ozieri, accompagnati dai loro docenti e dal dirigente scolastico Stefano Manca.