20 July, 2024
HomePosts Tagged "Mariano Murino"

Carbonia calciop 23 marzo 2014 copia

Angelo Mei 1 copia

Incredibile sconfitta interna del Carbonia con il Tortolì, dal 2 a 0 del primo tempo al 2 a 3 finale! E’ accaduto di tutto questo pomeriggio “Carlo Zoboli” tra la squadra di Maurizio Ollargiu e la vicecapolista Tortolì di Mariano Murino.

Pronti, via ed il Carbonia era già in vantaggio, con un goal del giovane Foddi, sugli sviluppi di un’azione avviata da un calcio d’angolo. Il vantaggio, assolutamente meritato in un primo tempo brillante, è addirittura cresciuto al 37′ con un goal del centrale difensivo Mei, ancora sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo. E in ben tre occasioni i minerari hanno fallito l’opportunità di andare negli spogliatoi sul 3 a 0 che avrebbe chiuso definitivamente i conti della partita.

Nel corso del riposo, il tecnico ospite ha ricaricato a mille i suoi, facendo evidentemente leva sulla necessità di conquistare punti per non farsi rimontare dalle inseguitrici Siliqua (la squadra di Titti Podda ha pareggiato 1 a 1 sul campo della Ferrini, a Cagliari) e Pula (5 a 0 al Quartu 2000) e poter così affrontare in una posizione vantaggiosa i play-off promozione, e la reazione è stata straordinaria, al pari del calo di tensione del Carbonia che in 24 minuti s’è fatto rimontare e scavalcare con due goal di Nieddu, il secondo su calcio di rigore, tra i quali si è inserito quello del bomber Martella.

A quel punto, ritrovatosi clamorosamente sotto, il Carbonia ha cercato di reagire, costruendo anche qualche occasione per pareggiare, ma il risultato non è più cambiato.

Il Carbonia è alla quarta sconfitta consecutiva ma la sua classifica ersta abbastanza rassicurante. Sono 6, infatti, i punti di vantaggio sulla quart’ultima posizione, a tre giornate dalla fine, occupata dal Sant’Elena, vittorioso questo pomeriggio sulla già retrocessa Masullese per 2 a 0.

La giornata è stata positiva per le altre due squadre sulcitane Atletico Narcao e Sant’Antioco, tornate imbattute dalle trasferte di Orroli (1 a 1) e Monastir (0 a 0). La squadra di Giagio Medda è salita a quota 31 punti, sempre più vicina alla meta della salvezza, mentre il Sant’Antioco di Michele Mileddu, a quota 26, ha guadagnato un punto sul Quartu 2000, travolto a Pula, e punta alla quart’ultima posizione, ora distante due punti, per affrontare in posizione vantaggiosa lo spareggio salvezza.