9 August, 2022
HomePosts Tagged "Peppino Selis"

[bing_translator]

Festa grande, martedì 30 maggio, a Sant’Antioco, per l’ultracentenaria Grazia Boi, arrivata al traguardo dei 107 anni. A festeggiare nonna Grazia, che ha spento le 107 candeline e oggi è una delle donne più anziane d’Italia, la figlia Gabriella che risiede in città, con i fratelli Gianna e Pietro, rientrati appositamente da Ginevra dove vivono. Con loro i parenti, molti cittadini, amministratori e gli ospiti della Casa protetta.

Grazia Boi è nata a Sant’Antioco il 30 maggio 1910. Suo padre emigrò in Argentina nel 1912, lasciando la moglie con due bambine piccole, Grazia e Maria. Dopo un’infanzia difficile ha sposato a 17 anni Peppino Selis, giovane contadino di Piscinas. Ha vissuto quasi sempre a Sant’Antioco. Dal matrimonio sono nati  7 figli, due maschi e cinque femmine. Oltre ai lavori domestici e la cura della famiglia ha collaborato con il marito anche in campagna. Ha perso due figli ventenni per malattie allora inguaribili. Pur avendo avuto poca istruzione, ha frequentato sino alla terza elementare, ha sempre amato la lettura e la bellezza. Tre figlie ed un figlio, emigrati e residenti all’estero, a Ginevra, e la più giovane che vive a Sant’Antioco, le hanno dato 8 nipoti e 10 pronipoti. Rimasta vedova nel 1991, Grazia Boi ha continuato la sua vita con grande coraggio. Una volta non più autosufficiente per una depressione e dopo diversi anni vissuti nella RSA Rosa del Marganai di Iglesias, dallo scorso anno vive vicino ai familiari nella casa protetta Melania di Sant’Antioco, dove è coccolata ed assistita amorevolmente da medici e infermiere.

Tito Siddi

[bing_translator]

compleanno Grazia Boi

Sindaca per una sera. Ad indossare lunedì la fascia tricolore prestatale dal sindaco di Sant’Antioco Mario Corongiu, alla veneranda età di 106 anni, è stata Grazia Boi. Ha compiuto 106 anni la nonnina di Sant’Antioco nata il 30 maggio del 1910 nella cittadina sulcitana che dal 1992, per motivi di salute, è ospite della Rsa “La Rosa del Marganai” dove è assistita amorevolmente dai medici e infermiere.

Lunedì 30 maggio, dunque, è stata festa grande alla Rosa del Marganai, dove l’ospite più anziana della struttura sanitaria ha compiuto 106 anni. A festeggiare insieme a nonna Grazia il traguardo di 106 anni, sono stati i figli, le figlie, due dei quali sono rientrati da Ginevra dove vivono, nipoti e pronipoti, tanti parenti e diversi cittadini di Sant’Antioco. A porgerle gli auguri della cittadinanza antiochense è stato il sindaco Mario Corongiu, che per alcune ore le ha ceduto la fascia tricolore, con l’assessore Paolo Garau. A festeggiare nonna Grazia anche il vescovo di Iglesias monsignor Giovanni Paolo Zedda, il cappellano della Rosa del Marganai, don Gabriele Atzei, il primario della struttura, medici, infermiere e le ospiti della struttura sanitaria. Grazia Boi è nata a Sant’Antioco il 30 maggio 1910. Suo padre emigrò in Argentina nel 1912, lasciando la moglie con due bambine piccole, Grazia e Maria, di due anni più grande. Dopo un’infanzia difficile si sposò a 17 anni con Peppino Selis, giovane contadino di Piscinas. Visse quasi sempre a Sant’Antioco. Dal matrimonio nacquero 7 figli, due maschi e cinque femmine. Oltre ai lavori domestici e la cura della famiglia, collaborò con il marito anche in campagna. Perse due figli ventenni per malattie allora inguaribili. Pur avendo avuto poca istruzione, frequentò sino alla terza elementare, fu una donna amante della lettura e della bellezza. Tre figlie e un figlio sono emigrati e vivono a Ginevra, in Svizzera, mentre la più giovane vive a Sant’Antioco. Ha avuto otto nipoti e dieci pronipoti.

Rimasta vedova nel 1991, ha continuato la sua vita con grande coraggio. Successivamente non è più riuscita ad essere autosufficiente, a causa di una depressione. Dal 2002 vive nella Rsa Rosa del Marganai di Iglesias, dove è la nonnina più anziana.

Tito Siddi