Enti locali

Paola Massidda annuncia la conclusione della sua esperienza da sindaco: «Ho preferito disturbare con la mia onestà, piuttosto che compiacere con l’ipocrisia»

Paola Massidda, sindaco di Carbonia, ha scelto il suo profilo Facebook per un breve bilancio della sua esperienza alla guida del comune di Carbonia, prossima alla conclusione (venne eletta il 19 giugno 2016, con il trionfale testa a testa nel ballottaggio con il sindaco uscente Giuseppe Casti).

«Ho preferito disturbare con la mia onestà, piuttosto che compiacere con l’ipocrisiaha scritto Paola Massidda -. Questi cinque anni da sindaco sono stati come un regalo inaspettato. Amministrare la Città dove sono nata, dove lavoro e dove mi son sposata e cresco i miei figli, è stato il più grande onore che potessi avere.Il bagaglio di esperienza professionale e umana che si acquisisce in questo percorso è un arricchimento personale che diventa il tuo prezioso patrimonio. Basta un messaggio di stima e affetto di un tuo concittadino per gratificarti e stimolarti al superamento di sempre nuovi ostacoli.»
«Un risultato raggiunto col lavoro tuo e dei tuoi compagni di viaggio è sufficiente per darti nuova energia per cercare di raggiungerne altri ventiha aggiunto Paola Massidda -. Ma è anche vero che per cinque anni al centro del mio mondo non c’è stata più la mia persona né la mia famiglia, ma ho pensato e vissuto esclusivamente per la mia città e oggi, la mia famiglia e la mia persona, reclamano maggiori attenzioni. Certo, inutile nascondere che i nuovi scenari politici che in periferia viviamo come calati dall’alto e senza quella maturazione che scelte di questo calibro meriterebbero, hanno sicuramente agevolato la mia scelta. È difficile immaginare – per me addirittura impossibile – che chi solamente cinque anni fa’ hai combattuto prima e sconfitto poi possa diventare, come per incanto, il tuo alleato. Perché quelle battaglie, quella richiesta forte di cambiamento che abbiamo incarnato e portato avanti non senza sofferenza e pagando un prezzo altissimo, hanno rappresentato e rappresentano ancora oggi l’unica ragione che può animare un rinnovato impegno. Ed è giusto che chi crede in questa strada la persegua con coraggio e determinazione.»
«Ma non esistono uomini e donne per tutte le stagioni quindi, nonostante dentro il Movimento sia ancora forte la spinta per proseguire il mio lavoro, è inevitabile per me fare un passo indietro. Lavorerò come e più di prima in questi mesi che mi separano dalla fine del mandato per chiudere questa esperienza nel miglior modo possibileha concluso Paola Massidda -. A riveder le stelle! »

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply