Alcoa

Proseguono i preparativi per il viaggio a Roma dei lavoratori Alcoa in occasione dell’incontro in programma lunedì 28 ottobre al Mise.

RSU Alcoa in corteo. Foto archivio La Provincia del Sulcis Iglesiente.

Proseguono i preparativi per il viaggio a Roma dei lavoratori Alcoa, in occasione dell’incontro in programma lunedì 28 ottobre al Mise. Saranno almeno in 300 a vigilare davanti al ministero dello Sviluppo economico, per conoscere lo stato della trattativa per la cessione dello stabilimento. L’incontro in un primo momento era stato convocato per l’inizio di questa settimana ed è stato poi rinviato di sette giorni per consentire un ulteriore approfondimento degli aspetti della delicatissima vertenza.

La situazione è molto delicata e tra i lavoratori c’è grande preoccupazione, anche perché resta in piedi la scadenza del 1 gennaio 2014 per il loro collocamento in mobilità. Entro il 31 dicembre va trovata una soluzione che al momento appare ancora lontana.

A Portovesme, intanto, crescono tensione e paura, perché il mancato avvio delle bonifiche e dei progetti inseriti dal Piano Sulcis, rischia di avere conseguenze drammatiche per le imprese d’appalto del territorio che, ormai allo stremo delle forze, hanno iniziato ad annunciare i primi licenziamenti.

Comments

comments

Leave a Reply