Spettacolo

Il 7 luglio, a Selargius, riprende la rassegna “Sulle Orme – Il Mediterraneo, Il Corpo, Il Viaggio”.

Il 7 luglio riprende la rassegna “Sulle Orme – Il Mediterraneo, Il Corpo, Il Viaggio”, nella suggestiva cornice della Chiesa medievale San Giuliano a Selargius, edificata in stile romanico nei primi decenni del XII secolo. Alle ore 20.30, il quarto appuntamento organizzato da Tersicorea in collaborazione organizzativa con CeDAC, Circuito Multidisciplinare delle spettacolo in Sardegna, vede stavolta il progetto interamente al femminile di danza e letteratura “L’ultima madre” di Carla Rizzu (ideazione, regia e coreografia). Prodotto dalla Compagnia Nervitesi in coproduzione con Festival Oriente Occidente e ispirato al romanzo “Accabadora” di Michela Murgia, sarà accompagnato dalla musica dal vivo del quartetto Andhira, diretto da Luca Nulchis.

Carla Rizzu esplora nel suo nuovo progetto una figura arcaica e leggendaria della sua terra. Quella donna che carica di pietas si reca in piena notte a dare l’ultimo saluto ad anziani ed infermi. Lo spettacolo, spiega la coreografa, incontra «una Sardegna antica ma non troppo, dove le cose faticano a essere chiare, dove gli occhi degli altri sono aghi che giudicano e forano l’anima». Diretta da Simonetta Pusceddu la rassegna internazionale di danza contemporanea, arte, teatro, arte circense, musica e poesia, nasce con l’obiettivo di sostenere e promuovere il lavoro multidisciplinare dei giovani artisti emergenti con una particolare attenzione al rapporto con il territorio, agli spazi urbani periferici e ricchi di storia riconfigurati come spazi per l’arte, attraverso progetti di formazione, produzione e coproduzione, residenze artistiche, dialoghi condivisi.

Comments

comments

Tags: , , ,

Leave a Reply