Guardia Costiera

Dal 1° ottobre entrerà in vigore una nuova ordinanza sugli obblighi di informazione per le unità in ingresso/uscita dai porti/approdi del Circondario Marittimo di Sant’Antioco.

Dal 1° ottobre entrerà in vigore una nuova ordinanza (n°38 del 27.08.2018) emanata dal Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Antioco che obbliga le unità da pesca, aventi una lunghezza fuori tutto pari o superiore ai 10 metri, a comunicare preventivamente agli uffici della Capitaneria di Porto, l’ingresso e l’uscita dai porti/approdi del Circondario (Sant’Antioco, Calasetta, Porto Pino, Masainas).

Le comunicazioni di ingresso/uscita dovranno effettuarsi via radio su Canale 16 VHF o in alternativa con contatto telefonico al n. 0781/83071. Tale ordinanza avrà la funzione di controllo e monitoraggio dello sforzo di pesca così come previsto dalle normative comunitarie e nazionali relative alla politica comunitaria della pesca.

Chi contravviene all’ordinanza verrà sanzionato secondo le norme previste dal Codice della Navigazione.

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Antioco ricorda, inoltre, che per le emergenze in mare è sempre attivo, 24 ore su 24, il numero blu 1530.

Comments

comments

Leave a Reply