Giornalismo

Si terrà martedì 28 maggio, nella sede de La Nuova Sardegna di Sassari, il corso di formazione “Disinformazione, fake news ed Europa; la vulnerabilità dell’opinione pubblica, il ruolo dei giornalisti”.

Si terrà martedì 28 maggio, nella sede de La Nuova Sardegna di Sassari, dalle 14.00 alle 17.00, il corso di formazione “Disinformazione, fake news ed Europa; la vulnerabilità dell’opinione pubblica, il ruolo dei giornalisti”. L’appuntamento deontologico si inserisce nel percorso di analisi e studio sulla corretta informazione che l’Odg Sardegna sta portando avanti.

Saranno Gabriela Jacomella, fondatrice di “Factcheckers”, prima associazione a livello internazionale ad occuparsi esclusivamente di educational fact-checking e Cristina Nadotti, giornalista di La Repubblica con grande esperienza nel settore on line, a condurre il dibattito, moderato da Daniela Scano, capo servizio de La Nuova Sardegna ed introdotto da Francesco Birocchi, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sardegna.

La prima parte del corso verterà sulla definizione di fake news e disinformazione, l’analisi dei meccanismi sottesi alla loro diffusione, una riflessione sulle nuove dinamiche dell’informazione nell’universo digitale e sul loro impatto sulla fruizione da parte del pubblico, una valutazione del ruolo del fact-checking redazionale e non. Nella seconda parte ci si concentrerà sul ruolo dei giornali locali nel contrasto all’inquinamento dell’informazione, sia come baluardo per salvaguardare la pluralità dell’informazione, sia come fonte primaria e strumento di debunking.

Verranno proposti dei momenti di dialogo laboratoriale, con il coinvolgimento attivo dei partecipanti. Il corso darà diritto a 5 crediti formativi.

 

Comments

comments

Tags: , , ,

Leave a Reply