Cronaca

I carabinieri del Comando provinciale di Cagliari hanno arrestato lo spacciatore delle “slot machines”.

I carabinieri del Comando provinciale di Cagliari hanno arrestato lo spacciatore delle “slot machines”. Sono numerose le pattuglie dei carabinieri che, in abiti simulati, vigilano e monitorano giornalmente non solo le aree tradizionalmente colpite dal fenomeno dello spaccio ma anche quelle più insospettabili ed i locali pubblici. Da tale attività di controllo del territorio, i militari sono giunti ad arrestare numerosi spacciatori, sequestrando ingenti quantità di svariate tipologie di droga, non da ultimo, la ketamina.

Nel corso dell’osservazione di alcuni locali pubblici di Cagliari, era stato notato dai militari un uomo, un 47enne pregiudicato e quindi già conosciuto perché in passato tra i principali autori di furti nel Cagliaritano, che si muoveva con atteggiamento sospetto tra i principali bar, soprattutto nei pressi di una sala giochi in zona viale Monastir.

Proprio qui era solito spacciare tra le varie slot machine, diventando lui stesso una sorta di “drug machine”, ritenendo che, in questo modo, sarebbe stato più difficile per i militari notarlo.

Nascondeva le dosi negli slip e, mentre gli inquirenti facevano finta di giocare, repentinamente gli consegnava le dosi.

Compreso il suo modus operandi, i carabinieri lo hanno aspettato mentre stava rientrando nella sala giochi, chiedendogli di consegnare lo stupefacente. Lui ha dichiarato di non averne e, prima che i carabinieri iniziassero ad effettuare la perquisizione personale, ha tentato inutilmente di disfarsene, lanciando lontano da sé le 8 dosi che aveva negli slip.

L’uomo è stato quindi arrestato, sottoposto al giudizio direttissimo che ha confermato il provvedimento, stabilendo i termini a difesa con obbligo di firma giornaliera.

Comments

comments

Leave a Reply