Sanità

L’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu stamane ha partecipato alla presentazione della campagna “L’Hiv riguarda tutti, possiamo fermarlo”.

«Siamo convinti del ruolo centrale che le campagne di informazione e di sensibilizzazione svolgono nell’ambito della prevenzione. L’iniziativa che partirà lunedì si rivolge a tutti e in particolare ai giovani. Anche se in Italia i dati registrano un calo delle diagnosi di Hiv non dobbiamo abbassare la guardia e far conoscere l’importanza dei rapporti protetti e del test, specie per chi non lo ha mai fatto.»

Lo dice l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, che questa mattina, a Cagliari, ha partecipato all’incontro di presentazione della campagna “L’Hiv riguarda tutti, possiamo fermarlo”, realizzata da Lila Cagliari (Lega Italiana per la lotta all’Aids) in collaborazione con la Regione Sardegna, che partirà il 1 dicembre in occasione della giornata mondiale contro l’Aids.  

«Una malattia, l’Hiv, con forti ricadute – precisa Mario Nieddu – anche sul piano sociale. Una corretta informazione ai cittadini, anche a fronte dei progressi scientifici relativi alle cure, può aiutare a combattere i pregiudizi e luoghi comuni nei confronti delle persone malate.»

Sul tema della prevenzione a tutto campo l’assessore della Sanità ha ricordato: «È un’impostazione in cui crediamo con forza. La prevenzione è il paradigma di ogni sistema sanitario moderno ed efficiente, nonché unico modo di fare risparmio sano».     

bty

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply