Cronaca

Una nuova operazione antidroga dei carabinieri di Villamar, Villanovafranca e Sanluri, ha portato all’arresto di un commerciante e di un tecnico di computer, trovati con un etto di marijuana nell’auto.

Nella giornata di ieri i carabinieri militari della Stazione di Villamar insieme a quelli di Villanovafranca ed al Nucleo Operativo Radiomobile di Sanluri hanno arrestato due uomini che a Villamar a bordo di un furgone erano stati bloccati in tarda mattinata con un circa 100 grammi di stupefacente, probabilmente prima di un appuntamento. Una pattuglia dell’Arma li ha incrociati in via Roma e riconosciuti come soggetti con precedenti. L’auto dei carabinieri gli si è subito affiancata e all’alt i due soggetti hanno fermato il mezzo a lato strada. Non appena compreso che sarebbero stati perquisiti, hanno tentato di scappare, approfittando della forte pioggia. Il primo è stato subito bloccato, l’altro più rapido è corso via a piedi ma uno dei militari, più veloce, lo ha inseguito e catturato 100 metri più in là. Nell’auto il motivo della loro agitazione: un sacchetto con l’etto di marijuana.

I due, residenti a Sanluri, B.M. originario di San Gavino Monreale del 1977, tecnico, e P.L. di Decimoputzu del 1974, con un negozio di frutta e verdura a Sanluri, hanno poi patito un approfondito controllo proseguito a Sanluri, con la collaborazione di altri rinforzi inviati dalla compagnia. Perquisite le rispettive abitazioni, un maneggio con diversi cavalli, l’esercizio commerciale di ortofrutta e un magazzino. Sono stati trovati altre minime dosi di marijuana e un bilancino di precisione.
Arrestati per detenzione di stupefacenti in concorso e resistenza a pubblico ufficiale, al termine dell’attività sono stati accompagnati ai domiciliari in attesa del rito direttissimo, fissato per la mattinata di lunedì 18 novembre, presso il Tribunale di Cagliari.

Comments

comments

Leave a Reply