Agricoltura

È stata presentata in Consiglio regionale una proposta di legge in materia di personale, sui procedimenti amministrativi del settore agricolo.

È stata presentata in Consiglio regionale una proposta di legge in materia di personale, per favorire l’accelerazione e la semplificazione dei procedimenti amministrativi relativamente al settore agricolo. Lo scopo è quello di velocizzare il disbrigo delle pratiche arretrate relative a premi, contributi ed erogazioni a qualunque titolo erogati, relativi al comparto dell’agricoltura.

L’iniziativa è promossa dall’on. Gian Franco Satta e vede come ulteriori sottoscrittori l’intero Gruppo dei Progressisti, cui lo stesso consigliere aderisce, PD e LeU Sardigna.

La proposta investe l’ARGEA (Agenzia Regionale per il sostegno all’agricoltura) del compito di predisporre un Piano straordinario coordinato, definito e realizzato in collaborazione con le altre Agenzie Regionali agricole e tramite l’impiego prioritario del proprio personale e di quello reso disponibile, nei contingenti richiesti, da LAORE (Agenzia Regionale per lo Sviluppo in Agricoltura) e AGRIS (Agenzia Regionale per la Ricerca in Agricoltura).

L’intento è quello di concludere tutte le istanze arretrate e portare a regolare regime istruttorio le nuove, entro e non oltre l’anno prossimo, partendo con la massima celerità già a partire dal mese in corso.

Il Piano avrà durata 12 mesi e sarà attivato, attraverso determinazioni delle rispettive direzioni generali, privilegiando, anche in deroga ai limiti massimi fino al 20% del previsto, l’ampio utilizzo degli istituti di incentivazione, presenti nel Contratto collettivo di Lavoro, connettendoli ai risultati ottenuti. Il predetto Piano sarà monitorato sistematicamente dalle direzioni generali delle Agenzie che, con cadenza quadrimestrale, trasmetteranno una relazione sui risultati ottenuti alla Giunta Regionale e alla V Commissione Consiliare – Attività produttive.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply