Lavori pubblici

Il ministero delle Infrastrutture ha bocciato il progetto del nuovo ponte e della circonvallazione di Sant’Antioco

Il ministero delle Infrastrutture ha bocciato il progetto del nuovo ponte e della circonvallazione di Sant’Antioco. La decisione è stata ufficializzata oggi e questo pomeriggio è stata così commentata dal sindaco di Sant’Antioco, Ignazio Locci, in un post publicato su Facebook.

«La conferenza di servizi si è chiusa negativamente. Adesso pretendiamo il rispetto dell’accordo di programma sulla connessione terrestre (statale 126). Nessuno pensi di poter toccare quelle risorse. È possibile cantierare l’opera, così come la vuole il comune di Sant’Antioco, entro un anno.»

Il progetto del nuovo ponte è stato contrastato con grande determinazione dal Comitato Porto Solky che ha portato avanti negli ultimi anni una battaglia per la sua bocciatura e per una rimodulazione delle risorse contenute nel Piano Sulcis, sulla quale vi sono posizioni divergenti che promettono di far discutere.

La posizione del comune di Sant’Antioco è chiara, ribadita oggi dal sindaco Ignazio Locci nel breve post pubblicato su Facebook, mentre 17 sindaci di altrettanti Comuni del Sulcis Iglesiente alcune settimane fa hanno chiesto al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di essere convocati alla Conferenza dei Servizi e di potersi esprimere sul progetto Ponte/Circonvallazione di Sant’Antioco e, quindi, sulla rimodulazione delle risorse.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply