Lavori pubblici

Potrebbero iniziare presto i lavori di messa in sicurezza della SP 77 che collega Narcao, Perdaxius e Tratalias – di Federica Selis

Buche, crepe e pericolosi cedimenti: sono queste le condizioni in cui versa la Strada Provinciale 77 che collega i tre paesi di Tratalias, Perdaxius e Narcao. Nonostante le rimostranze dei sindaci, che da anni combattono per la sistemazione della Provinciale, il manto stradale versa ancora in condizioni pessime, tanto da risultare una vera e propria trappola per gli automobilisti. Negli anni, infatti, sono stati segnalati diversi incidenti, talvolta anche con risvolti drammatici. Per la messa in sicurezza erano stati stanziati dei fondi ma i lavori non sono mai iniziati. Adesso però pare che qualcosa si stia muovendo. Innanzitutto, nelle ultime settimane, sono state ripianate le pericolose buche.
«Tempo fa avevo anche organizzato una pedalata di protesta, arrivando fino a Piscinascommenta Gianfranco Trullu, sindaco di PerdaxiusPer le altre provinciali hanno provveduto. Per questa no, nonostante le battaglie. Siamo andati in Regione diverse volte, anche con i Commissari della Provincia. C’erano milioni di euro già finanziati, però pareva che non si trovasse soluzione. Circa un mese fa prosegue Gianfranco Trullu mi sono lamentato nuovamente, perché, in un tratto in cui erano stati fatti dei lavori per il passaggio della fibra, si è aperta una buca. Mi sono messo nuovamente in contatto con il Commissario, riuscendo a parlare con il subcommissario, il quale mi ha detto che è stata fatta la progettazione e che hanno le risorse a disposizione. Mi ha confermato conclude il sindaco di Perdaxiusche le somme sono state accreditate e che possono iniziare i lavori. Ha ritenuto che, presumibilmente, entro settembre verranno iniziati e completati.»
L’intervento significherebbe molto per una delle strade più scorrevoli del territorio ma, soprattutto, in quanto arteria di collegamento importantissima tra i paesi del Basso Sulcis e la città capoluogo, Carbonia.
Federica Selis

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply