Enti locali

Carloforte e l’Isola di San Pietro ritornano alla quotidianità dopo i casi di Coronavirus

«Dopo gli episodi legati al Covid-19 delle settimane scorse, circoscritto il virus e limitati i contagi a poche unità, Carloforte sta cercando di riprendere la propria quotidianità. Non sarà facile riconquistare la fiducia degli amici turisti che frequentano la nostra Isola, complice una informazione giornalistica e una campagna mediatica sui social che ha enfatizzato le notizie, screditando l’Isola sia a livello regionale che nazionale.»

Lo scrive, in una nota diffusa oggi, Salvatore Puggioni, sindaco di Carloforte.

«Lo stesso tipo di informazione non è stata riservata ad altre realtà turistiche del territorio, con un danno di immagine non indifferente per la nostra Comunitàaggiunge Salvatore Puggioni -. Alcuni turisti sono andati via, ed altri hanno rinunciato a venire e magari hanno optato per un soggiorno in località a noi molto vicine. Registriamo, comunque, in questi giorni, un cambio di tendenza e ci auspichiamo che i flussi si invertano.»

«Ad oggi sono stati eseguiti quasi 1.000 tamponi, non paragonabili a nessuna altra realtà Sarda. Ribadiamo quindi che alla luce dei risultati ottenuti, con il lavoro condotto dall’ATS e dal Comune, che in questi giorni non si è fermato con monitoraggi, campionamenti e controlli quotidiani, che Carloforte oggi è un luogo sicuro. L’Amministrazione ha già rivisto alcuni provvedimenti presi nei giorni in cui registravamo i primi contagi, riaprendo i mercatini, il mercato ambulante e riportando la chiusura dei locali alle 02.00, a dimostrazione che riteniamo la situazione assolutamente sotto controlloconclude Salvatore Puggioni -. Invitiamo tutti a non farsi condizionare dalla cattiva informazione, a venire a visitare la nostra meravigliosa Isola, degustare i nostri piatti prelibati e godere della nostra ospitalità.»

Comments

comments

Leave a Reply