18 May, 2024
HomeCronacaCrisiE’ riesplosa la rabbia dei “figli della crisi”, giovani studenti e disoccupati del Sulcis Iglesiente che rivendicano risposte dalla politica sarda. I lavoratori Alcoa ricevuti dal Prefetto.

E’ riesplosa la rabbia dei “figli della crisi”, giovani studenti e disoccupati del Sulcis Iglesiente che rivendicano risposte dalla politica sarda. I lavoratori Alcoa ricevuti dal Prefetto.

E’ riesplosa la rabbia dei “figli della crisi”, giovani studenti e disoccupati del Sulcis Iglesiente che rivendicano risposte dalla politica sarda. Questa mattina una folta delegazione di giovani provenienti da tutti i Comuni dell’ex Provincia di Carbonia Iglesias ha raggiunto Cagliari, piazzando le tende davanti agli ingressi del Consiglio regionale, in via Roma. Lì trascorreranno la notte e sono pronti a manifestare a partire da domani mattina, per denunciare una situazione di estrema precarietà e la mancanza assoluta di prospettive per il loro futuro. C’è chi ancora studia, nonostante situazioni familiari di estremo disagio economico; chi è stato costretto ad abbandonare gli studi e vorrebbe lavorare; chi ancora un lavoro, ancorché precario, lo aveva e lo ha perso.

I lavoratori ex Alcoa e quelli delle imprese d’appalto, intanto, sempre stamane sono stati ricevuti dal Prefetto di Cagliari, Alessio Giuffrida, al quale hanno esposto la condizione di estrema precarietà in cui si trovano dopo la chiusura dello stabilimento di Portovesme, drammatica per quanti si trovano in cassa integrazione in deroga e non hanno certezze del rinnovo della stessa, ormai prossima alla scadenza. Il Prefetto si è impegnato a portare il problema all’attenzione del presidente del Consiglio dei ministri, Enrico Letta.

Sciopero

Al via 15 corsi di f
Alitalia e Meridiana

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT