27 October, 2021
HomeRegioneLa Giunta regionale ha stanziato 5 milioni 330 mila euro, per la realizzazione di servizi on-line e di uno sportello unico per i cittadini.

La Giunta regionale ha stanziato 5 milioni 330 mila euro, per la realizzazione di servizi on-line e di uno sportello unico per i cittadini.

Gianmario Demuro 2 copia
La Giunta regionale ha stanziato 5 milioni 330 mila euro, su proposta dell’assessore del Personale, Gianmario Demuro, per la realizzazione di servizi on-line e di uno sportello unico per i cittadini. Procedure trasparenti, rapide e con costi ridotti per la pubblica amministrazione. A questo servirà la riprogrammazione degli interventi cofinanziati con fondi comunitari Por-Fesr Sardegna 2007-2013 “Società dell’informazione”. In questo modo prosegue il percorso avviato dalla Giunta con la deliberazione 22/10 del 17 giugno 2014, con cui si riprogrammavano le risorse disponibili per le linee di attività di competenza della Direzione generale degli Affari Generali e della Società dell’informazione e si rimodulavano gli interventi da attuare. Inoltre, con il provvedimento di oggi sono stati destinati ulteriori 130 mila euro per il completamento di IRESUD: progetto di modernizzazione e informatizzazione del processo civile e penale.

La Giunta regionale intende così ridefinire più di 250 processi di lavoro attraverso la loro re-ingegnerizzazione e il monitoraggio costante dei risultati e dei benefici ottenuti. «Il fine è quello di poter erogare nuovi, efficaci ed efficienti servizi on-line. L’informatizzazione dei procedimenti servirà a semplificare la vita dei cittadini – dice l’assessore Gianmario Demuro – e migliorare la qualità, i tempi e il lavoro dei dipendenti, garantendo maggiore efficienza della macchina amministrativa». L’assessore Demuro sottolinea come questi obiettivi siano in linea con i target individuati nell’Agenda digitale europea. «Entro il 2015 il 50% dei cittadini dovrà utilizzare i servizi di e-government e il 25% della popolazione dovrà interagire con l’Amministrazione utilizzando i servizi di e-government. In questo modo ci allineiamo al disegno di legge Madia sulla riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche attualmente in discussione in Senato».

Tra i processi di lavoro che saranno informatizzati e dunque diventeranno servizi on-line per il cittadino prendiamo ad esempio il contributi per il fitto casa agli studenti.

 

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
La ricetta medica ca
La Giunta Pigliaru h

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT