23 January, 2022
HomeIstruzioneScuolaGianni Tatti (Area Popolare): «La scuola sarda tuteli i precari».

Gianni Tatti (Area Popolare): «La scuola sarda tuteli i precari».

[bing_translator]

Tutelare i precari della scuola sarda è l’obiettivo dell’interrogazione, presentata da Gianni Tatti, Area popolare sarda, all’assessore della Pubblica istruzione sulla «discriminazione ai danni dei docenti precari sardi aspiranti al ruolo nella scuola pubblica a seguito dell’approvazione della Legge n. 107 del 13 luglio 2015 (Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti)».

Nel testo Tatti spiega che «nel 2012 solo nove regioni hanno indetto il concorso, avente validità regionale, relativo alla classe A017 (discipline economico-aziendali) e tra queste regioni non rientra la Sardegna e che in base alla precedente normativa i vincitori del concorso su base regionale avrebbero dovuto occupare le cattedre vacanti e disponibili al 50% con la graduatoria ad esaurimento, mentre di fatto la L. 107/2015 dà al concorso una valenza nazionale, penalizzando ulteriormente i docenti sardi della classe A017 per la quale non è stato bandito alcun concorso per la Sardegna». Non solo. Tatti ha ricordato anche che «in Sardegna non ci sono posti vacanti nella classe A017 (discipline economiche-aziendali) e che non essendo stato bandito il concorso ordinario nel 2012 sarebbe stato auspicabile che i posti aggiuntivi dell’organico potenziato venissero destinati ai soli iscritti alla graduatoria ad esaurimento, mentre la L. 107/2015 prevede che la graduatoria sia nazionale (su tutte le province) e che gli iscritti nelle graduatorie concorsuali 2012 nelle fasi b) e c) precedano gli iscritti nelle graduatorie ad esaurimento».

Per questi motivi il consigliere di Area popolare sarda chiede al presidente della Regione ed all’assessore della Pubblica Istruzione di sapere se siano a conoscenza della situazione e «se non intendano intraprendere adeguati contatti con il MIUR sollevando con la massima sollecitudine la questione affinché si apportino modifiche che prevedano un’equa ripartizione dei posti tra le graduatorie di merito e quelle ad esaurimento anche nelle fasi b) e c) indicate all’art. 1, comma 100, della legge n. 107 del 13 luglio 2015, al fine di tutelare i diritti dei docenti sardi della classe di concorso A017 (area economico-aziendale)».

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Gianluigi Rubiu (Are
La Giunta delle elez

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT