20 April, 2021
HomeSanitàUn’infiltrazione d’acqua in Cardiochirurgia al Santissima Annunziata di Sassari durante il temporale della scorsa notte a causa della rottura di un pluviale.

Un’infiltrazione d’acqua in Cardiochirurgia al Santissima Annunziata di Sassari durante il temporale della scorsa notte a causa della rottura di un pluviale.

[bing_translator]

La scorsa notte, durante il forte temporale, un’infiltrazione d’acqua provocata dalla rottura di un pluviale, interno alla facciata dell’ospedale, ha interessato tre stanze del reparto di Cardiochirurgia del Santissima Annunziata di Sassari. I tre pazienti che occupavano i locali interessati dall’infiltrazione sono stati prontamente spostati dal personale medico e infermieristico e ospitati in altre stanze del reparto che avevano la disponibilità dei posti letto.

L’infiltrazione è stata notata intorno alla 1,30 di questa notte. Sul posto è intervenuta la squadra degli operai reperibili dell’ufficio tecnico dell’Aou. Contemporaneamente è arrivata in ospedale anche una squadra dei vigili del fuoco.

Dalla prima ricognizione sarebbe emerso che a causa della rottura di un pluviale, che percorre l’intero edificio in un cavedio interno alla facciata sinistra del Santissima Annunziata, l’acqua avrebbe trovato sfogo al primo piano dell’edificio, provocando una infiltrazione nel reparto di Cardiochirurgia. L’acqua, in particolar modo, è entrata nei controsoffitti dell’antibagno e solo in parte nelle stanze.

Il pluviale – ha fatto sapere la direzione del presidio – è stato isolato, così da non provocare ulteriori infiltrazioni.

Le verifiche avrebbero escluso, inoltre, che l’infiltrazione potesse essere stata provocata dai lavori di ristrutturazione che, in questo periodo, si stanno svolgendo al piano superiore della Cardiochirugia, dove saranno ospitate le degenze della Clinica medica e della Patologia medica.

Questa mattina il responsabile della direzione medica di presidio, Bruno Contu, assieme alla dirigente Emanuela Angius, ha effettuato un sopralluogo nel reparto per verificare la situazione dei degenti. In reparto era presente anche il direttore della Cardiochirurgia Michele Portoghese.

Raffaele Paci: «Com
Lunedì mattina, all

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT