11 August, 2022
HomeSocialeServizi sociali e assistenzialiI tre anni del “Progetto Vita Indipendente”, progetto di inclusione nella società delle persone con disabilità.

I tre anni del “Progetto Vita Indipendente”, progetto di inclusione nella società delle persone con disabilità.

[bing_translator]

Da tre anni, il “Progetto Vita Indipendente”, finanziato dal ministero del Lavoro e dalla Regione Sardegna, costituisce un prezioso sostegno alla qualità della vita di circa cinquanta cittadini dei Comuni afferenti al PLUS (Piano Locale Unitario dei Servizi) di Iglesias.

Un progetto rivolto alla realizzazione di percorsi di inclusione per persone con disabilità, verso il cambiamento e verso la riscoperta della propria autonomia, in collaborazione con le Istituzioni, con la società civile, con le scuole, con le imprese e con le associazioni.

A conclusione di questa annualità, il PLUS e l’Anffas onlus di Cagliari, che ha in gestione il Progetto, hanno organizzato un incontro pubblico dedicato alla “Vita Indipendente”, tenutosi il 24 gennaio nella sala convegni del comune di Iglesias, in via Argentaria, dove erano presenti tutti i partner del progetto: il PLUS e la ATS Sardegna, con i rappresentanti del Centro di Salute Mentale, e numerosi cittadini del territorio di Iglesias.

Tra i relatori oltre all’Anffas, la dott.ssa Marika Batzella ed il dott. Ilario Carta rappresentanti la Regione (Dipartimento Politiche Sociali) che co-finanzia il progetto.

Nella seconda parte dell’incontro, sono intervenute le persone che, per tutta l’annualità, hanno partecipato alle attività del progetto.

Alcuni di loro sono stati protagonisti nei laboratori di cucito offerti agli alunni delle scuole di Domusnovas e nella cura del giardino nella scuola di Via Grazia Deledda, ad Iglesias.

E’ stata anche presentata un’applicazione sul web intitolata “… Non si vive di solo pane”, ideata e progettata durante il laboratorio di cucina.

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Grande interesse com
Mercoledì 6 febbrai

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT