24 September, 2022
HomeSpettacoloFestePortoscuso si prepara al grande evento, quello più importante e atteso di tutto l’anno, la Festa Patronale di Santa Maria D’Itria.

Portoscuso si prepara al grande evento, quello più importante e atteso di tutto l’anno, la Festa Patronale di Santa Maria D’Itria.

[bing_translator]

Portoscuso si prepara al grande evento, quello più importante e atteso di tutto l’anno, la Festa Patronale di Santa Maria D’Itria che quest’anno culminerà il martedì 11 giugno 2019, giornata importante per i portoscusesi ma anche per le migliaia di persone che affollano la cittadina marinaresca nel giorno solenne. Come tradizione vuole, la giornata inizia alle ore 10.30 con la Solenne Concelebrazione Eucaristica alla quale seguirà un originale processione che accompagnerà il simulacro della Vergine al Porto industriale di Portovesme scortata da: gruppi folkloristici, ciclisti e motoclub locali. Al suo arrivo in porto, viene accolta dal toccante suono a stormo delle sirene dei traghetti e delle navi, per poi rincontrarci la sera, alle ore 18,00, per la Santa Messa in onore dei caduti del mare.

Subito dopo la funzione il simulacro verrà imbarcato su un motopeschereccio scortato dalle autorità e da numerosissime imbarcazioni del Paese; questa suggestiva ed emozionante processione vedrà il simulacro dopo un breve giro della costa, approdare nel porticciolo turistico del Lungomare Cristoforo Colombo accolto da migliaia di fedeli e devoti che accorrono per l’occasione e per seguire la processione lungo le vie cittadine accompagnata da vari gruppi folk provenienti da tutta la Sardegna, dai cavalieri e dai carabinieri in alta uniforme a cavallo provenienti da Foresta Burgos, da varie associazioni per poi arrivare alla Chiesa Parrocchiale dove si svolge un altro momento importante, ovvero “Sa ramadura” e l’omaggio floreale delle rose a cascata. La serata continuerà con il concerto dei Zenias e, infine, intorno alle ore 23,00, lo spettacolo pirotecnico “Sogno”.

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Questa sera, alle 21
Le strade del Sud-Ov

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT