1 March, 2024
HomeAgricolturaSi è svolta stamane, a Oristano, la cerimonia di premiazione della sezione Shel life del Concorso nazionale Montiferru 2023

Si è svolta stamane, a Oristano, la cerimonia di premiazione della sezione Shel life del Concorso nazionale Montiferru 2023

Si è svolta stamane, a Oristano, la cerimonia di premiazione della sezione Shel life del Concorso nazionale Montiferru 2023.

Sono state 46 le imprese che si sono presentate, 98 gli oli esaminati dalla commissione presieduta da Pietro Paolo Arca. Sono stati 16 i prodotti premiati nelle diverse categorie, 10 le menzioni (Gran menzione e Menzione d’onore). La mattinata al Chiostro del Carmine si è aperta con il convegno-seminario sulle produzioni olivicole, l’oleoturismo e le prospettive di sviluppo per l’Oristanese, iniziativa promossa dal Comitato Montiferru con la Camera di Commercio di Cagliari-Oristano, i comuni di Oristano e Seneghe, l’associazione nazionale Città dell’Olio, l’Unione dei Comuni Montiferru – Sinis, Agris, Laore, Slow Food Sardegna, l’Università di Cagliari. Nel corso dei lavori, moderati dal giornalista Valerio Vargiu, il comune di Oristano ha ricevuto la bandiera di Città dell’Olio, dopo che nei mesi scorsi la Giunta presieduta dal sindaco Massimiliano Sanna ha deliberato l’adesione all’associazione.

«Questo del Montiferru è un premio importantehanno sottolineato il vicepresidente della Camera di Commercio, Nando Faedda, e il segretario generale, Cristiano Erriu -, che porta i prodotti locali a misurarsi con l’olio di altre regioni italiane e internazionali. Siamo giunti alla 29ª edizione sostenuta dalla Camera di commercio, per il prossimo anno, in occasione del trentesimo premio, siamo al lavoro con i colleghi dell’Umbria per un’iniziativa che coinvolgerà le nostre due regioni.»

Di seguito gli olii e le imprese premiate.

Ispiritu Sardu Alphabetum: Masoni Becciu 1° Premio Monocultivar

Mimì Coratina:  Donato Conserva 2° Premio Monocultivar

Coratina Maselli: Maselli 3° Premio Monocultivar

Ispiritu Sardu: Masoni Becciu 1° Premio Biologico

Legno d’Olivo: Fattoria Altomena 2° Premio Biologico

Tanca Barbarossa Semidana: Tanca Barbarossa 3° Premio Biologico

DOP Chianti Classico: La Ranocchiaia 1° Premio DOP/IGP

Cerrosughero DOP Canino: Laura De Parri 2° Premio DOP/IGP

DOP Sardegna Bio: Antonello Fois 3° Premio DOP/IGP

La Cavallina Bio: Desideri Massimo Daniele 1° Premio Pluricultivar

Singolare: Altomena  2° Premio Pluricultivar

Prima Oliva: Frantoio Croci 3° Premio Pluricultivar

Costa degli Olivi:Olivicoltori Valle del Cedrino Premi Frantoiani DOP/IGP

Sant’Andria La Semidana: Frantoio Artigiano Sandro Chisu Premio Frantoiani Bio

Nuragikus Semidana: Olearia Medda  Premio Frantoiani Monocultivar

Salutaris EVO Bio IGP Toscano: Buonamici Unipersonale Premio Frantoiani Pluricultivar

Ipogeo Ogliarola Oleificio Casale: Gran Menzione

S’ARD Semidana: Franco Ledda – Gran Menzione

Riserva DOP Sardegna: Eredi Giuseppe Fois – Gran Menzione

Mimì Denocciolato: Donato Conserva – Menzione d’Onore

Ipogeo Coratina: Oleificio Casale – Menzione d’Onore

Nuragikus Bosana: Olearia Medda – Menzione d’Onore

Mora+olo: Decimi – Menzione d’Onore

Ollu Bio Semidana: Rovelli – Menzione d’Onore

Maiuscolo: Altomena – Menzione d’Onore

Gran Riserva Giuseppe Fois: Eredi Giuseppe Fois – Menzione d’Onore

Vantu Riserva: Frantoio Artigiano Sandro Chisu – Menzione d’Onore

Plenum: Fattoria Poggiopiano – Menzione d’Onore

Ghinavu: Cicito Puddu – Menzione d’Onore

Selezione Grandis: La Ranocchiaia – Menzione d’Onore

Cuncordu: Masoni Becciu – Menzione d’Onore

Nocellara Salvatore Cutrera: Frantoi Cutrera – Menzione d’Onore.

Allegati gli interventi del sindaco di Oristano, Massimiliano Sanna, e del segretario generale della Camera di Commercio, Cristiano Erriu.

 

 

Intervista di fine a
Al via il 28 dicembr

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT