8 August, 2022
HomePosts Tagged "Basilio Canu"

[bing_translator]

Una Torres in giornata di grazia, almeno nei primi 45 minuti; un Carbonia in giornata no, almeno negli stessi primi 45 minuti. Si può racchiudere qui quanto è accaduto ieri pomeriggio allo stadio Vanni Sanna, nel derby tra Torres e Carbonia, valido per la prima giornata di ritorno del girone G del campionato di serie D. Il Carbonia è giunto a Sassari forte dei suoi 27 punti messi insieme brillantemente nel girone d’andata appena concluso, privo di sette calciatori, due per squalifica, Marco Piredda e Moussa Soumare, cinque per infortuni: Werther Carboni, Fabio Mastino, Fabio Fredrich, Joseph Tetteh e Daniele Cannas. Esordio tra i pali per Marco Manis e sulla fascia sinistra per Matteo Moro, in attacco fin dall’inizio Niccolò Agostinelli al fianco di Roberto Cappai.

L’avvio equilibrato è stato spezzato al 10’ dal goal di Lorenzo Schiaroli. Il Carbonia ha accusato il colpo e in una dozzina di minuti, tra il 30’ ed il 41’, ha subito tre goal dal giovanissimo Filippo Mascia, classe 2002. 4 a 0 al riposo.

Nella ripresa Marco Mariotti ha cercato di scuotere i suoi con alcuni cambi, la squadra è cresciuta, ha creato alcune palle goal, s’è procurata un calcio di rigore trasformato da Roberto Cappai, all’ottavo goal personale, ha sfiorato più volte di segnare  il secondo goal, anche di subire il quinto goal in contropiede, negato dal giovane portiere Valerio Bigotti, subentrato a Marco Manis, bravo in due circostanze, ma il risultato non è più cambiato.

La Torres con i 3 punti sale a quota 15 punti, il Carbonia rimane fermo a 27 punti, al quinto posto.

Negli altri due derby disputati ieri, l’Arzachena ha espugnato il Basilio Canu di Sennori, con un goal realizzato da Alessandro Rossi al 23′ del secondo tempo; il Lanusei ha superato il Muravera 2 a 1, con goal di Vittorio Attili su calcio di rigore al 16′ e di Muhamed Djamanca Varela al 34′ del primo tempo per il Lanusei e di Sergio Nurchi al 14′ della ripresa per il Muravera.

Mercoledì pomeriggio squadre nuovamente in campo per le partite della seconda giornata del girone di ritorno. I contagi di Coronavirus non consentiranno la disputa di altre due partite: Vis Artena-Nuova Florida e Insieme Formia-Giugliano.

Il programma prevede altre tre derby tra le sei squadre sarde.

Carbonia-Lanusei, dirigerà Daniele Aronne di Roma 1, assistenti di linea Nicolas Prestini di Pavia e Simone Giuseppe Chimento di Saronno.

Arzachena-Torres, dirigerà Giuseppe Rispoli di Locri, assistenti di linea Mara Lainella di Lanciano e Francesco De Santis di Avezzano.

Muravera-Latte Dolce Sassari, dirigerà Marco Russo di Torre Annunziata, assistenti di linea Sergio Balbo di Caserta ed Antonio Caputo di Benevento.

Completano il programma le partite Afragolese-Gladiator, Latina-Nola, Monterosi-Cassino e Nocerina-Savoia.

Cinque calciatori delle squadre sarde salteranno gli impegni di mercoledì, appiedati per una giornata dal giudice sportivo: Nicola Serra del Carbonia, Gaetano Ungaro dell’Arzachena, Mbaye Sylla del Lanusei, Luigi Scotto del Latte Dolce Sassari e, infine, Christian Oliva Rutjens della Torres.

Giampaolo Cirronis

 

[bing_translator]

Il Consiglio comunale di Sennori ha approvato questa mattina, con i voti della maggioranza, il Bilancio di previsione 2020. Il documento economico-finanziario è stato predisposto con largo anticipo rispetto alle scadenze di legge, e il suo passaggio nell’assemblea municipale consentirà agli uffici comunali di lavorare più speditamente fin dal primo giorno del nuovo anno, senza dover ricorrere all’esercizio provvisorio e alle relative limitazioni di spesa.

Nel Bilancio di previsione 2020 l’amministrazione comunale ha scelto di tenere al minimo la pressione tributaria sui cittadini: nel nuovo anno non ci saranno ulteriori tasse e nessun aumento dei costi sostenuti dai contribuenti. La Giunta ha deciso che anche quest’anno i sennoresi non dovranno pagare la Tasi e non dovranno sostenere nessun aumento delle tariffe per i servizi mensa e scuolabus. Resta in vigore l’approvazione del piano finanziario della Tari, modificato in osservanza del decreto ministeriale 13 dicembre 2019 che introduce nuove modalità e criteri per il calcolo della tariffa sui rifiuti.

«Grazie all’impegno di tutta la maggioranza e al gran lavoro svolto dagli uffici, anche quest’anno siamo riusciti ad approvare il Bilancio di previsione entro la fine dell’anno, evitando il ricorso all’esercizio provvisorio», commenta il sindaco, Nicola Sassu.

Fra le misure previste nel Bilancio di previsione 2020 assumono particolare importanza la conclusione dei lavori di riqualificazione del campo sportivo “Basilio Canu”, la progettazione esecutiva ed il relativo appalto per il Piano straordinario della viabilità urbana ed extraurbana (Piano asfalti); la redazione del progetto esecutivo e quindi l’appalto per per la realizzazione del “Percorso vita” lungo la circonvallazione, gli interventi a sostegno delle famiglie che si trovano in condizioni di disagio economico, la consegna di nuovi arredi nelle scuole cittadine. Inoltre il 2020 sarà l’anno dell’approvazione definitiva del Piano urbanistico comunale e delle gare d’appalto relative a due incompiute di lungo corso: il maneggio e la club house, interventi per i quali l’amministrazione ha raggiunto un accordo con la Regione Sardegna.

[bing_translator]

Il Consiglio comunale di Sennori ha approvato questa mattina, con i soli voti della maggioranza, il progetto “Percorso Vita”, con il quale sarà realizzato un camminamento di 3 km e 210 metri che si svilupperà sulla circonvallazione, lungo la strada provinciale 72, consentendo l’attività fisica all’aria aperta, in una politica orientata a promuovere uno stile di vita attento alla salute, al benessere e alla qualità della vita dei cittadini.

L’intervento sarà sviluppato con una spesa di 1 milione di euro, finanziato con mutuo a tasso zero dall’Istituto per il Credito Sportivo, banca pubblica a servizio del Paese per il sostegno allo sport e alla cultura.  Il progetto, redatto dall’Ufficio tecnico del Comune, prevede la realizzazione di un percorso esclusivamente pedonale che affiancherà la strada provinciale toccando i quartieri comunali Montigeddu, Santa Vittoria, le Conce, fino al campo sportivo “Basilio Canu”. Lungo i 3,21 chilometri del percorso ci saranno tre punti di sosta con vista panoramica sul Golfo dell’Asinara, no dei quali dotato di area fitness attrezzata, con tanto di pannelli illustrativi che spiegheranno come svolgere al meglio gli esercizi fisici.

«Sono orgoglioso di aver portato a compimento con la mia amministrazione questo progetto che ha una alta valenza sociale, promuovendo lo sport e le buone pratiche di vita – commenta il sindaco, Nicola Sassu -. Ringraziamo la provincia di Sassari, e in particolare il commissario straordinario, Pietrino Fois, e l’architetto Gianni Milia, responsabile del Settore Viabilità, per la disponibilità e collaborazione dimostrata in tutta la fase progettuale, e un ringraziamento dovuto va anche a tutto lo staff dell’Ufficio tecnico comunale, e al consigliere con delega ai Lavori Pubblici, Roberto Desini, che ha seguito passo dopo passo il progetto, curando i rapporti istituzionali con Provincia e Regione. Approvando il “Percorso Vita”, rispondiamo a una richiesta dei cittadini, che da tempo segnalavano la necessità di poter usufruire di una infrastruttura di questo tipo. Ora faremo del nostro meglio – conclude il sindaco di Sennori – per fare in modo che l’opera possa essere completata entro la fine del mandato.»

[bing_translator]

Il pallone della prima partita giocata in casa dal Sennori sul nuovo campo in erbetta sintetica del “Basilio Canu”, autografato da tutta la squadra, staff tecnico compreso, farà bella mostra di sé nell’ufficio del sindaco, Nicola Sassu. Il pallone è stato regalato al primo cittadino dal capitano dell’Usd Sennori, Domenico Magliona, per sancire il ritrovato amore del paese per lo sport e per il calcio. Il gradito dono è stato fatto in occasione dell’esordio casalingo dell’Usd Sennori nel campionato di Seconda categoria, domenica scorsa. Esordio che ha visto i padroni di casa vincere la sfida contro il Padria con il risultato di 6-2, davanti agli spalti gremiti di famiglie e supporter.

«È stata una giornata di festa, segno che il messaggio sportivo e sociale che l’amministrazione comunale e l’Usd Sennori hanno lanciato ai nostri concittadini è stato recepito in pieno», commenta Nicola Sassu.

[bing_translator]

Sennori ha un nuovo regolamento e nuove tariffe per l’utilizzo e gestione degli impianti sportivi comunali, palestre scolastiche comprese. il regolamento, approvato nei giorni scorsi dal Consiglio comunale, ha previsto un apposito tariffario discusso e deliberato dalla Giunta, che fissa due fasce di tariffe: una con prezzi notevolmente bassi e vantaggiosi rivolta alle società sportive che hanno sede a Sennori da almeno due anni, che sono iscritte all’Albo comunale delle associazioni e che con il loro nome e la loro attività di comunicazione pubblicizzino Sennori; un accorgimento questo, adottato per evitare speculazioni da parte di società che fisserebbero la sede in paese solo per approfittare dei prezzi agevolati. L’altra ha tariffe più alte ed è rivolta alle società che non rientrano nella prima fascia.

Il regolamento, oltre a introdurre il tariffario deliberato dalla giunta comunale, fissa tutta una serie di norme che disciplinano l’uso e la gestione delle strutture sportive di proprietà del Comune.

Sono previste tre tipologie di utilizzo degli impianti: 1) gestione diretta da parte dell’amministrazione, con assegnazione in uso delle strutture sportive alle società o associazioni dilettantistiche regolarmente iscritte all’Albo comunale ed affiliate alle federazioni o enti sportivi riconosciuti dal Coni; 2) affidamento in gestione, in via preferenziale, a società ed associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali, che abbiano significativo radicamento territoriale e dimostrino capacità gestionale adeguata alle attività da realizzare, individuate nel rispetto delle procedure di evidenza pubblica o, qualora ne ricorrano i presupposti, direttamente; 3) affidamento in gestione a soggetti che non rientrano nelle precedenti tipologie, aventi anche configurazione giuridica in forma imprenditoriale, qualora per la complessità dell’impianto e della sua gestione siano richieste particolari professionalità e specifiche competenze tecniche, nel caso di particolari e significativi investimenti per la ristrutturazione, manutenzione o miglioria dell’impianto, ovvero in caso di realizzazione e gestione di un nuovo impianto sportivo.

Nel caso di gestione diretta da parte del Comune, l’amministrazione sostiene le spese di funzionamento e manutenzione dell’impianto, salvo per le palestre dove restano a carico delle società sportive le sole spese per la pulizia dei locali e per l’apertura e chiusura della struttura. Per la stagione 2019-2020 la gestione diretta è stata scelta per l’utilizzo dell’impianto sportivo “Basilio Canu”.

«Queste provvedimenti sono stati adottati per tutelare e promuovere lo sport in paese, con un dovuto occhio di riguardo verso le società sportive che operano a Sennori e che sono radicate nel territorio – spiega l’assessore allo Sport, Tore Piredda -. Con questo regolamento e con il tariffario, restano in essere anche i contributi destinati alle società sportive di Sennori; questo perché in un periodo di ristrettezze economiche abbiamo preferito non tagliare ma incrementare i contributi allo sport finanziati dal bilancio del Comune.»