20 April, 2021
HomeAttualitàServiziSennori ha un nuovo regolamento e nuove tariffe per l’utilizzo e gestione degli impianti sportivi comunali, palestre scolastiche comprese.

Sennori ha un nuovo regolamento e nuove tariffe per l’utilizzo e gestione degli impianti sportivi comunali, palestre scolastiche comprese.

[bing_translator]

Sennori ha un nuovo regolamento e nuove tariffe per l’utilizzo e gestione degli impianti sportivi comunali, palestre scolastiche comprese. il regolamento, approvato nei giorni scorsi dal Consiglio comunale, ha previsto un apposito tariffario discusso e deliberato dalla Giunta, che fissa due fasce di tariffe: una con prezzi notevolmente bassi e vantaggiosi rivolta alle società sportive che hanno sede a Sennori da almeno due anni, che sono iscritte all’Albo comunale delle associazioni e che con il loro nome e la loro attività di comunicazione pubblicizzino Sennori; un accorgimento questo, adottato per evitare speculazioni da parte di società che fisserebbero la sede in paese solo per approfittare dei prezzi agevolati. L’altra ha tariffe più alte ed è rivolta alle società che non rientrano nella prima fascia.

Il regolamento, oltre a introdurre il tariffario deliberato dalla giunta comunale, fissa tutta una serie di norme che disciplinano l’uso e la gestione delle strutture sportive di proprietà del Comune.

Sono previste tre tipologie di utilizzo degli impianti: 1) gestione diretta da parte dell’amministrazione, con assegnazione in uso delle strutture sportive alle società o associazioni dilettantistiche regolarmente iscritte all’Albo comunale ed affiliate alle federazioni o enti sportivi riconosciuti dal Coni; 2) affidamento in gestione, in via preferenziale, a società ed associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali, che abbiano significativo radicamento territoriale e dimostrino capacità gestionale adeguata alle attività da realizzare, individuate nel rispetto delle procedure di evidenza pubblica o, qualora ne ricorrano i presupposti, direttamente; 3) affidamento in gestione a soggetti che non rientrano nelle precedenti tipologie, aventi anche configurazione giuridica in forma imprenditoriale, qualora per la complessità dell’impianto e della sua gestione siano richieste particolari professionalità e specifiche competenze tecniche, nel caso di particolari e significativi investimenti per la ristrutturazione, manutenzione o miglioria dell’impianto, ovvero in caso di realizzazione e gestione di un nuovo impianto sportivo.

Nel caso di gestione diretta da parte del Comune, l’amministrazione sostiene le spese di funzionamento e manutenzione dell’impianto, salvo per le palestre dove restano a carico delle società sportive le sole spese per la pulizia dei locali e per l’apertura e chiusura della struttura. Per la stagione 2019-2020 la gestione diretta è stata scelta per l’utilizzo dell’impianto sportivo “Basilio Canu”.

«Queste provvedimenti sono stati adottati per tutelare e promuovere lo sport in paese, con un dovuto occhio di riguardo verso le società sportive che operano a Sennori e che sono radicate nel territorio – spiega l’assessore allo Sport, Tore Piredda -. Con questo regolamento e con il tariffario, restano in essere anche i contributi destinati alle società sportive di Sennori; questo perché in un periodo di ristrettezze economiche abbiamo preferito non tagliare ma incrementare i contributi allo sport finanziati dal bilancio del Comune.»

FOLLOW US ON:
Medicina Democratica
Nuova durissima pres

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT