20 April, 2024
HomePosts Tagged "Domenico De Maio"

[bing_translator]

Diminuire la distanza tra le istituzioni centrali ed il territorio. Informare e ascoltare i giovani. Favorire partecipazione ed inclusione. Essere un punto di riferimento per i giovani che vogliono avvicinarsi alle opportunità dei Programmi Europei. Questi gli obiettivi cardine del primo network radiofonico digitale istituzionale “ANG inRadio”, presente in gran parte del territorio nazionale, realizzato grazie al finanziamento dall’Agenzia Nazionale per i Giovani – l’ente vigilato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Commissione Europea, che si occupa per l’Italia dei programmi europei rivolti ai giovani – nell’ambito del Fondo Nazionale Politiche Giovanili.

«Sarà un presidio dell’Agenzia sul territorio. La partecipazione giovanile, anche attraverso la radio, può avere un impatto sul cambiamento sociale. Noi ci crediamo!». Così Domenico De Maio, Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, che sarà in visita a Cagliari mercoledì 23 ottobre, alle ore 16.00, in Via Goffredo Mameli, 164 nella Mediatica del Mediterraneo per inaugurare la stazione digitale Unica Radio a cura dell’omonima associazione studentesca universitaria, che si è aggiudicata in bando e coinvolgeranno direttamente 20 ragazzi che puntano a raggiungere 10mila loro coetanei, coinvolgerli e influenzarli sulle tematiche del cambiamento sociale, dell’inclusione, della dispersione scolastica e della partecipazione attiva. Al termine dell’inaugurazione, l’Agenzia parteciperà all’iniziativa “La Porta sull’Europa” organizzata dall’Associazione TDM 2000 con l’obiettivo di valorizzare le esperienze di mobilità in Europea attraverso i programmi europei Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà.

La rete si sviluppa su tutto il territorio nazionale con 44 punti presenti in 13 Regioni. «I protagonisti saranno proprio i ragazzi che ospiteranno nelle loro trasmissione esperti del mondo della cultura, dell’informazione, del lavoro e della società e della politica. Un modo per promuovere il protagonismo giovanile, di realizzare “spazi” e “luoghi” di incontro delle nuove generazioni, promuovere networking ed occasioni concrete per fare rete con altre realtà locali per sviluppare creatività, promuovere il talento e favorire innovazione e nuove progettualità rivolte al territorio. Un presidio dell’Agenzia Giovani a livello territoriale. Una radio libera, senza censura, dove i ragazzi potranno raccontarsi, confrontarsi, crescere – commenta Domenico De Maio -. La nostra presenza nei territori testimonia il grande lavoro che l’Agenzia sta portando avanti di vicinanza ai giovani, supporto e presenza costante come punto di riferimento per le nuove generazioni con le quali vogliamo costruire un forte percorso di partecipazione attiva. La radio infatti è solo un pretesto, uno strumento, per essere presenti sui territori e favorire quindi l’accesso alle opportunità gestite dall’Agenzia Nazionale per i Giovani».

[bing_translator]

Mercoledì 23 ottobre, alle ore 16.00, si terrà alla Mediateca del Mediterraneo, in via Mameli 164, a Cagliari, l’incontro con Domenico De Maio, direttore dell’Agenzia Nazionale Giovani, per conoscere da vicino uno dei due progetti vincitori per la Sardegna del bando Ang inRadio, il network italiano dedicato ai giovani.

Sono 44 le radio digitali appartenenti a 13 regioni italiane che coinvolgono oltre 500 giovani nel territorio italiano a far parte il primo network radiofonico digitale istituzionale realizzato da under 30. La radio e l’uso di un linguaggio vicino alle nuove generazioni in cui i ragazzi si sentiranno a loro agio perché avranno la possibilità di esprimere le loro idee, i loro sogni attraverso un microfono senza avere paura di pregiudizi. Sarà uno strumento utile per promuovere le opportunità del Governo per i giovani, l’università e confrontarci costantemente con il mondo giovanile. Un importante strumento di inclusione sociale in grado di raggiungere anche il più piccolo comune italiano.

La Sardegna aderisce al network grazie a Ang inRadio – Sardegna. Si tratta di uno strumento che favorisce il dialogo con le nuove generazioni e soprattutto l’ascolto di quelle che sono le loro esigenze, i loro desideri, aspettative, paure, e sogni.

Appuntamento, dunque, alla Mediateca del Mediterraneo, dalle ore 15.00, con un evento pubblico per raccontare l’Europa. All’evento “la porta sull’Europa” verranno fornite indicazioni e suggerimenti necessari atti alla realizzazione di attività nei suddetti programmi da parte di istituzioni regionali, provinciali e comunali. Verranno inoltre approfonditi, grazie alla collaborazione con TDM2000, numerosi argomenti riguardanti le nuove tecnologie e strumenti multimediali. Per l’occasione verrà inaugurato il truck di Unica Radio, mezzo mobile che racconterà il territorio e la città.

Saranno inoltre invitati a presenziare ed intervenire il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu e gli assessori delle Politiche giovanili e della Cultura.

[bing_translator]

L’Ufficio Rapporti con il cittadino della Presidenza della Regione Autonoma della Sardegna, attraverso il suo Centro Eurodesk, organizza per venerdì 14 dicembre 2018 l’evento di restituzione del progetto “EYA – European Youth Ajò for #EYE2018”, dal titolo “Essere giovani tra Europa e Sardegna”, presso l’Aula Magna del Liceo Classico Siotto (viale Trento 103), dalle ore 10.00 alle 13.00.

Il progetto EYA ha coinvolto alcuni istituti superiori in un percorso di sensibilizzazione verso tematiche quali: cittadinanza europea, partecipazione e opportunità di mobilità offerte dall’UE, sino a concludersi a giugno con la partecipazione di 10 studenti alla 3ª edizione dell’European Youth Event (EYE), promosso dal Parlamento europeo a Strasburgo.

L’evento “Essere giovani tra Europa e Sardegna” mira ora a restituire i risultati del progetto a quanti non hanno vissuto tale esperienza, e vuole porsi come momento di confronto e partecipazione attiva dei giovani per proporre un loro ruolo attivo ed alternativo nel futuro della nostra regione.

I ragazzi saranno introdotti alle tematiche dalla prof.ssa Rita Bichi (Ordinario di Sociologia, Università Cattolica Sacro Cuore Milano e componente del Comitato Scientifico Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo), dal dott. Rosario M. Ballatore (Economista della Banca d’Italia) e dal dott. Domenico De Maio (Direttore Generale, Agenzia Nazionale per i Giovani).

La partecipazione è libera e gratuita, sino ad esaurimento posti.