17 June, 2024
HomePosts Tagged "Francesco Usalla"

FOTO ESCURSIONE 18FOTO ESCURSIONE 17FOTO ESCURSIONE 8FOTO ESCURSIONE 01

Nell’ambito delle attività programmate per la costruzione del Cammino minerario di Santa Barbara domenica 12 gennaio 2014 si è tenuta l’escursione dalla miniera di Perd’e Pibera, in Comune di Gonnosfanadiga, alla miniera di Canale Serci, in Comune di Villacidro, con la partecipazione di oltre 300 persone. La grande partecipazione dei cittadini si è verificata nonostante le incerte condizioni metereologiche che hanno comunque consentito agli escursionisti di consumare il pranzo all’aria aperta prima del sopraggiungere di una leggera precipitazione pomeridiana.

La copertura nuvolosa che ha accompagnato gli escursionisti ha conferito ulteriore suggestività alla bellezza del percorso sulle falde granitiche del Monte Linas caratterizzato da un paesaggio montano che ha consentito agli escursionisti di inoltrarsi nei boschi di leccio accompagnati dal gradevole fragore delle acque che, specie in questa stagione, scorrono abbondanti verso valle.

Grazie alle guide esperte che hanno accompagnato gli escursionisti è stato possibile mettere in evidenza il grande interesse geo-giacimentologico e minerario del percorso con particolare riferimento alla riscoperta delle due significative miniere che hanno cessato di produrre alla fine della seconda guerra mondiale per l’estrazione di due metalli particolari, il molibdeno e lo stagno, che testimoniano la varietà dei fenomeni minerogenetici connessi all’intrusione del batolite granitico dell’Arburese.

Particolare rilevanza dal punto di vista storico è stato attribuito alla miniera di Canale Serci in quanto, pur essendo stata coltivata in regime autarchico per sostenere l’industria bellica nella prima metà del secolo scorso, si è proposto di dare vita ad un specifico progetto di ricerca per accertare l’ipotesi secondo cui i vecchi scavi siano stati iniziati circa 3.000 anni fa per estrarre lo stagno impiegato nella produzione dei bronzetti nuragici.

Lungo il percorso è stato possibile prendere conoscenza anche delle testimonianze per il culto in onore della Santa Patrona dei minatori che rappresenta il patrimonio comune di tutto il Cammino minerario di Santa Barbara. La chiesa e la cappella dedicate alla patrona dei minatori nel paese di Gonnosfanadiga e nella miniera di Perd‘e Pibera e l’antica chiesa di Santa Barbara edificata quasi mille anni fa nel centro abitato di Villacidro, nella quale si è conclusa l’escursione con e la cortese accoglienza del parroco Don Corrado Melis e con la celebrazione della Santa Messa, rappresentano i simboli del culto ancora vivo per la Santa Patrona dei minatori.

Anche con questa escursione, aperta alla partecipazione gratuita di tutti i cittadini, gli organizzatori hanno voluto proseguire nell’opera di divulgazione e di promozione rivolta a far conoscere e valorizzare il patrimonio storico, culturale, ambientale e religioso presente nelle diverse tappe del grande Cammino minerario di Santa Barbara che l’Associazione Pozzo Sella ha proposto con l’obiettivo strategico di costruire nel Sulcis Iglesiente Guspinese una nuova e grande infrastruttura per lo sviluppo del turismo sostenibile nelle Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna.

Ora che tale proposta è stata formalmente accolta dalla Regione Sarda con l’inserimento del Cammino Minerario di Santa Barbara nel “Registro dei Cammini di Sardegna e degli Itinerari turistici, religiosi e dello spirito” e i soggetti interessati (Comuni, Province, ANCI, Diocesi, Consorzio del Parco e Associazione proponente) hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa per costituire il partenariato che ha dato avvio alla prima fase di costruzione dello stesso cammino, l’impegno per la sua concreta realizzazione deve vedere protagonisti gli operatori privati e tutti i cittadini interessati che saranno i primi beneficiari delle ricadute sociali ed economiche che la costruzione del Cammino potrà generare.

I quest’ottica di collaborazione istituzionale ha avuto un grande rilievo la partecipazione del Sindaco di Gonnosfanadiga Nino Zanda, del Sindaco di Villacidro Teresa Pani e del Sindaco di Iglesias Emilio Gariazzo, in rappresentanza del Comune Capofila del partenariato, che hanno voluto portare agli escursionisti e agli organizzatori il loro saluto e la conferma del loro impegno a sostegno della costruzione del Cammino minerario di Santa Barbara.

Particolarmente apprezzata da tutti gli escursionisti è stata anche la partecipazione del nuovo Commissario del Consorzio del Parco Geominerario Prof. Gian Luigi Pillola e del Direttore dott. Francesco Usalla che, oltre a dimostrare sensibilità e attenzione con la loro partecipazione ad un’attività che vede protagonista il Parco Geominerario, hanno voluto ribadire il loro concreto sostegno per la costruzione del Cammino di minerario di Santa Barbara.

Con questo spirito di coinvolgimento e di partecipazione dei cittadini e dei rappresentanti istituzionali, l’Associazione POZZO SELLA intende proseguire nella fase di costruzione del Cammino minerario di Santa Barbara consentendo a tutti i cittadini di conoscerlo e apprezzarlo, ancor prima della sua presentazione ufficiale a livello nazionale ed internazionale, con la partecipazione alle diverse escursioni che verranno organizzate man mano che il suo tracciato sarà definito per dare senso alla convinzione della RETE DEI CAMMINI secondo cui “I cam-mini si costruiscono camminando”.