9 August, 2022
HomePosts Tagged "Giovanni Serreli"

[bing_translator]

Ieri sera, nella Biblioteca comunale di viale Arsia, si è svolto il primo appuntamento della rassegna “Carbonia Studia”, edizione 2018, organizzata dal Sistema Museale del comune di Carbonia. L’attenzione dei relatori si è focalizzata sull’archeologia e la storia della Sardegna del Medioevo, attraverso la ricostruzione delle vicende di quattro Stati sovrani, i Giudicati e la nascita del Regno di Sardegna nell’ambito della Corona d’Aragona. 

Il prof. Giovanni Serreli, storico dell’ISEM-CNR e direttore del museo multimediale MudA, ha ripercorso le vicende che hanno segnato la storia della nostra isola dal X al XV secolo, avvalendosi del contributo di numerosi documenti, anche inediti, che testimoniano la vivacità della Sardegna del periodo. All’incontro erano presenti l’assessore della Cultura del comune di Carbonia, Sabrina Sabiu, e la coordinatrice dell’iniziativa, Carla Perra, direttrice del Settore storico-archeologico del Sistema Museale del comune di Carbonia.

[bing_translator]

Giovedì 12 aprile, alle ore 18.00, nella Biblioteca comunale di Carbonia, si rinnova l’appuntamento con l’archeologia e la storia intitolato “Carbonia Studia”, edizione 2018. L’evento è organizzato dal Sistema Museale del comune di Carbonia. La conferenza di giovedì sarà incentrata su un periodo che riveste capitale importanza per la Sardegna Sud Occidentale: il Medioevo.

Il prof. Giovanni Serreli, storico dell’ISEM-CNR e direttore del museo multimediale MudA, ripercorrerà le vicende che hanno segnato la storia della nostra isola dal X al XV secolo, avvalendosi del contributo di numerosi documenti, anche inediti, che testimoniano la vivacità della Sardegna del periodo. All’incontro interverrà l’assessore della Cultura del comune di Carbonia Sabrina Sabiu. Il coordinamento dell’iniziativa è a cura dell’archeologa Carla Perra, direttrice del Settore storico-archeologico del Sistema Museale del comune di Carbonia.

L’appuntamento sarà un’occasione per rivivere il medioevo sardo, ricostruendo le vicende di quattro stati sovrani, i Giudicati e la nascita del Regno di Sardegna, nell’ambito della Corona d’Aragona.