8 February, 2023
HomePosts Tagged "Ivan Gambella"

[bing_translator]

Domani, venerdì 4 maggio, alle ore 18.00 la sala polifunzionale del comune di Carbonia ospiterà un convegno-dibattito intitolato “Famiglia, Scuola, Chiesa di fronte all’aggressività che diventa bullismo”, organizzato dalla Parrocchia di San Ponziano in collaborazione con l’Associazione Mediazione Familiare Onlus Sardegna e la casa editrice Arkadia. L’incontro sarà un’utile occasione per focalizzare l’attenzione su una problematica sempre più diffusa, quella del bullismo, le cui sfaccettature sono ormai molteplici ed investono anche i social network. Non a caso si parla sempre più propriamente di cyberbullismo. Un fenomeno su cui l’Amministrazione comunale di Carbonia ha concentrato la sua attenzione, organizzando recentemente diversi convegni con l’intento di fornire ai partecipanti gli strumenti per prevenire e contrastare i rischi connessi alla navigazione online.

L’incontro-dibattito di domani, “Famiglia, Scuola, Chiesa di fronte all’aggressività che diventa bullismo”, si aprirà con i saluti del sindaco di Carbonia Paola Massidda, dell’assessore delle Politiche sociali Loredana La Barbera e del parroco di San Ponziano Don Amilcare Gambella. Interverranno Bruno Furcas e Ivan Gambella, autori del libro “Bulli, gregari e vittime. Tutti sulla stessa barca. Dalla deriva a un approdo civile”. A seguire, sono previste le relazioni della dottoressa Maria Loreta Meloni, mediatrice familiare; di un funzionario dell’assessorato regionale alla Pubblica istruzione; del dott. Christian Castangia, pedagogista; della dottoressa Grazia Maria De Matteis, Garante dell’Infanzia della Regione Sardegna. Il dibattito sarà coordinato dalla dottoressa Stefania Piredda, redattrice dell’Unione Sarda.

L’obiettivo del convegno è capire come le tre principali agenzie educative e formative (Famiglia, Scuola e Chiesa) possano prevenire e combattere il bullismo.

 

Carbonia 1

Si è svolta a Sassari la cerimonia di premiazione dei ragazzi dell’Istituto d’Istruzione superiore I.T. N. 2 “Beccaria” di Carbonia-Villamassargia, terzi classificati dell’undicesima edizione del Concorso “Il Banco di Sardegna per la Scuola-2013/2014”.

Con l’obiettivo di promuovere la cultura d’impresa tra i giovani affinché in futuro possano contribuire allo sviluppo del loro territorio, il Banco di Sardegna ha ritenuto meritevole del terzo premio da 5.000 euro, erogati con carta prepagata, il progetto Agritù.

L’idea è quella di costituire una cooperativa e di creare un Centro Servizi Agro-Turistici finalizzato alla valorizzazione e commercializzazione di prodotti e servizi attraverso la promozione di tecniche e metodologie tradizionali .

Il progetto imprenditoriale premiato dal Banco di Sardegna nasce dall’esigenza di sviluppare l’attività di sei aziende agricole operanti nella zona del Sulcis Iglesiente rendendo il Centro un punto di riferimento tecnico scientifico per le stesse aziende associate che vogliano avvalersi delle sue strutture, rappresentate dai laboratori di ricerca e di analisi.

Ad Agritù hanno contribuito: il dirigente scolastico Antonello Scanu; i docenti coordinatori Ivan Gambella, Giovanni Floris; gli alunni Federico Lai, Simone Congia, Gabriele Miali, Federico Pitzalis, Federico Carta, Sara Concas, Nicolas Fini, Emiliano Di Meglio, Ilaria Tedde, Nicola Casti, Alessandra Caddeo, Martina Lai, Giulia Matteu, Shron Sara Matzeu, Celeste Menichelli, Alice Pinna, Martina Mura, Silvia Palmas, Sara Pintus, Claudia Pitzalis, Majda Karim, Maela Lecis, Alice Cani, Zitounia Karim, Giada Scanu, Elisa Schiatti.