1 December, 2022
HomePosts Tagged "Laura Multineddu"

Giro delle Miniere 2014 Portoscuso salita di Terras Collu Giro delle Miniere 2014 Portoscuso fuga vincente di Marianeschi Giro delle Miniere 2014 Portoscuso podio Marianeschi Cancedda Ciacci Giro delle Miniere 2014 Portoscuso Dorina Vaccaroni

Il #Giro delle Miniere nel Sulcis Iglesiente non è stato solo sinonimo di agonismo e colpi di pedale: anche quest’anno la manifestazione targata SC Monteponi si è confermata una manifestazione di grande spessore riuscendo a portare tante persone e “ciclo-turisti” dal continente e che ogni anno tornano e rimangono rapiti dalle bellezze paesaggistiche del sud-ovest della Sardegna.

 Questo è stato il principale leit-motiv che ha contraddistinto l’ultima giornata di corsa a Portoscuso (borgo in riva al mare dedito alla pesca del tonno e alla raccolta dei coralli) con il Circuito dei Nuraghi, sulla distanza di 68 chilometri, in cui gli oltre 50 ciclo-master rimasti alla partenza hanno reso onore a un format di gara apprezzabile sia dal punto di vista tecnico che agonistico.

Lungo il nervoso circuito finale con la scalata al gran premio della montagna di Terras Collu si erano messi in luce, a turno, Piero Desideri (M3, Bbm Baldo Stefan), Filippo Ortu (M3, Techno Bike) e l’iridato master 5 in carica Tiziano Baldini (Bbm Baldo Stefan) che tentava di mettere alle corde il leader della corsa Francesco Cipolletta (M2, Team Promotech).

Esaurita la breve fuga di Giulio Cappelli (M3, Ciclistica Senese) e Gianluca Pirroni (M1, SC Monteponi) al secondo passaggio a Terras Collu, tutte le attenzioni erano rivolte sul continuo marcamento tra Cipolletta e Baldini che si sono annullati a vicenda. Ne ha approfittato il terzo in classifica Emanuele Marianeschi (M1, Ciclistica Senese) che, su un percorso a lui più congeniale, è salito in cattedra conquistando il traguardo in perfetta solitudine con 1’20” di vantaggio sui più immediati inseguitori capitanati da Alessio Cancedda (élite sport, SC Monteponi), Andrea Ciacci (M3, Ciclistica Senese) e Carlo Ritota (M6, Faga Gioielli Racing Team).

Nel finale Cipolletta è riuscito a controllare la corsa quel tanto che bastava per aggiudicarsi la sospirata vittoria finale proprio su Marianeschi che scavalcava in generale il campione del mondo master Baldini a due punti dal leader.

Nel gruppo ha pedalato la testimonial del Giro delle Miniere 2014 Dorina Vaccaroni (prima delle master donna 2 davanti alla master donna 1 Michela Evaristo della Technobike): incurante del caldo e delle ultime salite di giornata, l’ex olimpionica del fioretto di Barcellona 1992 ha chiuso la bellissima esperienza in Sardegna con il sorriso sulle labbra, onorando la maglia di leader e della società di casa presieduta dall’instancabile Luigi Mascia che è stato l’artefice di questo splendido legame di amicizia con l’ex plurimedagliata di scherma.

«Un grazie di cuore all’impeccabile organizzazione e all’ospitalità della Società Ciclistica Monteponi – ha commentato un raggiante Francesco Cipolletta -. Ho voglia di ritornare in Sardegna dove i nostri atleti hanno potuto godere e apprezzare i magnifici tesori del Sulcis. La gara si è messa subito bene perché ho aspettato la prima salita dove ho cercato di forzare il ritmo. Al secondo passaggio ho fatto un altro forcing dove mi è rimasto attaccato solo Baldini con il quale siamo arrivati in volata.»

«Ho puntato maggiormente alla vittoria di quest’ultima frazione – ha dichiarato Emanuele Marianeschi, di Marsciano (Perugia), campione italiano ciclomaster nel 2008 – e non alla classifica generale perché nella prima giornata ho pagato il troppo caldo e ho compromesso tutto il Giro delle Miniere. La mia squadra è stata fantastica e ha fatto l’impossibile per farmi vincere. In Sardegna è terminata la prima parte della stagione ed ora è finalmente arrivato il momento di staccare e  pensare al matrimonio con la mia futura moglie Alessandra il prossimo 29 giugno.»

Il master 1 Marianeschi, l’èlite sport Cancedda, il master 5 Baldini, il master 2 Cipolletta, il master 6 Ritota, il master 4 Desideri, la master donna 1 Evaristo e la master donna 2 Vaccaroni, in evidenza nei quartieri alti della classifica, sono i leader delle proprie categorie di appartenenza senza dimenticare anche Alessandro Taras tra i master junior (SC Monteponi), Mauro Barbieri tra i master 7 (Ciclistica Senese) e Nicolò Mu tra i master 8 (Cycling Team Gallura).

CLASSIFICA GIRO DELLE MINIERE MASCHILE

 1. Francesco Cipolletta  76 punti

2. Emanuele Marianeschi  74

3. Tiziano Baldini  69

4. Andrea Pillai  42

5. Rino Zampilli   40

CLASSIFICA GIRO DELLE MINIERE FEMMINILE

 1. Dorina Vaccaroni  120 punti

2. Michela Evaristo  69

3. Laura Garau  34

4. Laura Multineddu  17

5. Adriana Attardi  12

CLASSIFICA GPM MASCHILE

1. Francesco Cipolletta  18 punti

2. Tiziano Baldini  18

3. Emanuele Marianeschi  5

CLASSIFICA GPM FEMMINILE

1. Dorina Vaccaroni  30 punti

2. Michela Evaristo  16

3. Laura Multineddu  16

CLASSIFICA A SQUADRE

1. Ciclistica Senese  8 punti

2. SC Monteponi  7

3. Bbm Baldo Stefan  5

4. Faga Gioielli Racing Team  5

5. Techno Bike  4