10 May, 2021
HomePosts Tagged "Luca Pizzuto" (Page 43)

Luca Pizzuto 5 copia

Il neo consigliere regionale e segretario regionale di Sinistra Ecologia Libertà, Luca Pizzuto, ha preso posizione oggi sulla delicata vertenza in atto tra la direzione aziendale della Asl 7 di Carbonia e i dipendenti riguardante le progressioni orizzontali anni 2004-2005 e 2008 ed il recupero delle mensilità erogate.

«Voglio esprimere tutta la mia solidarietà ai dipendenti ASL 7 – scrive in una breve nota l’0n. Luca Pizzuto – per l’ennesimo atto di una gestione aziendale discutibile e poco corretta. Non appena si insedierà il nuovo governo regionale – aggiunge Luca Pizzuto – metteremo in discussione gli attuali assetti della dirigenza aziendale: chiederemo la riapertura del tavolo che, di concerto con sindacati, azienda, regione e parti in causa, si ponga l’obiettivo di trovare soluzioni al problema delle fasce.»

«A tutti i lavoratori e a tutte le lavoratrici – conclude il neo eletto consigliere regionale sulcitano – va l’impegno di Sinistra Ecologia Libertà e la nostra solidarietà.»

Ricordiamo che quattro giorni fa, con una nota pubblicata sul sito internet aziendale, indirizzata a tutto il personale dipendente, il Direttore generale della Asl 7 di Carbonia, Maurizio Calamida, aveva annunciato l’avvio del recupero del debito contestato ad ogni singolo dipendente.

 

Layout 1

Pietro Cocco e Giorgio Oppi sono stati confermati, Paolo Dessì è il primo dei non eletti.

Pietro Cocco cinque anni fa risultò il più votato nella lista del Partito Democratico, con 3.948 preferenze, davanti a Mauro Esu, con 3.784. Domenica 16 febbraio si è fermato a 3.224 preferenze che gli sono astate per essere ancora primo, eletto con quoziente pieno, davanti a Pietro Morittu che ha raggiunto 2.987 preferenze.

Giorgio Oppi nel 2009 venne eletto nella lista UDC della circoscrizione provinciale di Carbonia Iglesias con 5.037 preferenze, questa volta è stato eletto nella lista UDC della circoscrizione provinciale di Cagliari, con 5.370 preferenze.

Paolo Dessì cinque anni fa, quando era consigliere provinciale di Forza Italia, si candidò e venne eletto nella lista del PSd’Az con 1.898 preferenze; questa volta, da consigliere regionale uscente del PSd’AZ, si è candidato nella lista di Forza Italia e, pur aumentando leggermente il suo consenso, arrivato a 2.012 preferenze, risulta il primo dei non eletti.

I volti nuovi eletti nel Sulcis Iglesiente sono Luca Pizzuto, segretario regionale di Sinistra Ecologia Libertà, Gianluigi Rubiu, consigliere comunale dell’UDC a Iglesias; Ignazio Locci, consigliere comunale di Forza Italia a Sant’Antioco.

Ricordiamo che la quarta consigliera uscente, Claudia Lombardo, presidente del Consiglio regionale, ha deciso di non ricandidarsi dopo un’esperienza ventennale iniziata nella primavera del 1994.

Layout 1

Manca ancora l’ufficialità ma ormai e pressoché certo che con Pietro Cocco, 48 anni, consigliere uscente e sindaco di Gonnesa, del Partito Democratico, unico eletto con un quoziente pieno nella circoscrizione elettorale di Carbonia Iglesias, 3.224 preferenze, entreranno in Consiglio regionale altri tre rappresentanti del Sulcis Iglesiente: Luca Pizzuto, 30 anni, segretario regionale di Sinistra Ecologia Libertà, nella cui lista ha ottenuto 1.709 preferenze; Gianluigi Rubiu, 55 anni, consigliere comunale a Iglesias, ex consigliere provinciale, dell’UDC, nella cui lista ha ottenuto 3.998 preferenze; Ignazio Locci, 40 anni, consigliere comunale a Sant’Antioco, ex consigliere provinciale, di Forza Italia, nella cui lista ha ottenuto 2.236 preferenze.
Resta fuori dal Consiglio regionale, salvo recuperi legati alle ultime otto sezioni ancora aperte, Pietro Morittu, capogruppo del Partito Democratico a Carbonia, che ha ottenuto 2.987 preferenze.

 

 

Layout 1

Il sindaco di Gonnesa Pietro Cocco, consigliere regionale uscente, il più votato nella lista del Partito Democratico, è l’unico candidato certo dell’elezione nella circoscrizione elettorale di Carbonia Iglesias. Pietro Morittu, nonostante abbia ottenuto quasi 3.000 preferenze, rischia di non farcela, perché al Partito Democratico dovrebbero andare 18 seggi e non i 20 ipotizzati ieri, quando Pietro Morittu sembrava vicino all’elezione. Al momento, comunque, non ci sono certezze.
Nessuna certezza e grande attesa anche per gli altri papabili: Gianluigi Rubiu, il più votato con quasi 4.000 preferenze nella lista dell’UDC; Ignazio Locci, il più votato nella lista di Forza Italia e Luca Pizzuto, segretario regionale e il più votato nella lista di Sinistra Ecologia Libertà.

Layout 1

I candidati consiglieri più votati a Sant’Antioco. Il primo è Ignazio Locci, Forza Italia, 1.233 voti. Alle sue spalle Fabrizio Steri, Gentes, 604 voti; Luciano La Mantia, Unidos, 184 voti; Pietro Morittu, Partito Democratico, 178 voti; Luca Pizzuto, Sinistra Ecologia Libertà, 139 voti; Roberta Serrenti, UDC, 124 voti; Marco Fontana, Partito Democratico, 105 voti;

Layout 1

I dati sulle preferenze ai singoli consiglieri a Carbonia sono definitivi. Il più votato in assoluto risulta Pietro Morittu, del Partito Democratico, con 1.661 voti; lo segue Luciano La Mantia, di Unidos, con 1.216 voti; Luca Pizzuto, di Sinistra Ecologia Libertà, con 886 voti; Pietro Cocco, del Partito Democratico, con 759 voti; Peppino La Rosa, dei Riformatori Sardi, con 733 voti; Luisa Poggi, del Partito Democratico, con 682 voti; Francesco Fele, dell’UDC, con 551 voti; Mario Porcu, di Forza Italia, con 426 voti; Gianluigi Rubiu, dell’UDC, con 382 voti; Paolo Dessì, di Forza Italia, con 306 voti; Ignazio Locci, di Forza Italia, con 286 voti; Sandro Masciarelli, dell’UDS, con 189 voti; Andrea Impera, di Gentes, con 183 voti; Aldo Mulas, del Movimento Sardegna Zona Franca, con 134 voti; Elvira Usai, di Comunidades, con 127 voti; Guido Vacca, del PSI, con 116 voti.

Sinistra Ecologia Libertà ha ufficializzato stamane i quattro candidati alle elezioni regionali del 16 febbraio nella lista circoscrizionale di Carbonia Iglesias. Sono Luca Pizzuto, segretario regionale, ex assessore provinciale delle Politiche sociali; Simone Pinna, consigliere comunale a Iglesias; Ada Pinna, dirigente scolastico del Liceo Scientifico Michelangelo di Cagliari, residente a Santadi; Andrea Fabrizi, ingegnere Carbosulcis, residente a Carbonia.

Layout 1

Luca Pizzuto, da assessore alle Politiche sociali della Provincia di Carbonia Iglesias, alla segreteria regionale di Sinistra Ecologia Libertà. Il congresso regionale svoltosi la scorsa settimana al Setar Hotel di Quartu Sant’Elena, ha portato al vertice di SEL il giovane di Carbonia che fino a qualche mese fa ha fatto parte della Giunta provinciale guidata da Tore Cherchi. Luca Pizzuto ha fatto il suo ingresso nella scena politica provinciale quattro anni fa, candidato ed eletto nella lista di SEL della circoscrizione di Rosmarino, a Carbonia. Nominato assessore, ha lasciato il posto in Consiglio provinciale. In questi quattro anni ha svolto un’intensa attività politica, sia a livello territoriale sia regionale e si è meritato la fiducia di tutti, fino all’elezione alla segreteria regionale, incarico nel quale rileva il posto di Michele Piras, eletto deputato nelle elezioni politiche dello scorso mese di febbraio.

Il primo impegno che attende il neo segretario è la definizione degli accordi con gli alleati della coalizione di centrosinistra per le ormai imminenti elezioni regionali. E, a questo proposito, fin dai primi momenti successivi alla sua nomina, Luca Pizzuto ha ribadito che SEL è contraria alla candidatura di Francesca Barracciu, l’europarlamentare vincitrice delle elezioni primarie del Partito Democratico, alla carica di Governatore della Sardegna. All’origine del “NO” l’indagine per peculato, legata all’utilizzo dei fondi destinati ai gruppi consiliari regionali, che vede coinvolta l’ex sindaco di Sorgono.

Luca Pizzuto 5 copia

 

Dal 4 al 9 novembre 2013 si è svolto, a Carbonia nei locali della Ex-Miniera di Serbariu, il corso di sensibilizzazione all’approccio ecologico sociale ai problemi alcolcorrelati e complessi (Metodo Hudolin) coordinato dal dott. Bachisio Carta. Al corso hanno partecipato 20 corsisti provenienti dalla Provincia di Carbonia Iglesias. 

Il Corso di Sensibilizzazione è stato realizzato in collaborazione con il comune di Carbonia, la ASL 7 Carbonia, la provincia Carbonia Iglesias e il CSV “Sardegna Solidale”, come evento formativo accreditato ECM per professionisti sanitari.

All’inaugurazione del corso, hanno partecipato il Vice-sindaco del Comune di Carbonia, Maria Marongiu, l’ex assessore provinciale alle Politiche sociali, Luca Pizzuto e il presidente dell’ACAT “Vl. Hudolin” del Sulcis Iglesiente, Renzo Mongittu.

«Nel ringraziare gli organizzatori e i partecipanti per l’impegno e i risultati raggiunti – ha commentato l’assessore alle Politiche sociali Maria Marongiu – vogliamo evidenziare come il corso abbia conseguito l’obbiettivo fondamentale di porre al centro della metodologia adottata e degli interventi attuati  la famiglia e la comunità locale, viste come risorse e come centri di responsabilità per la protezione e la promozione della salute.»

Parco Vila Sulcis.

Il Parco di Villa Sulcis.

Il parco di Villa Sulcis, dal 20 al 22 settembre, ospita la festa di SEL, dedicata alla Costituzione e al tema del lavoro, con un carattere nazionale.

La tre giorni è organizzata in collaborazione con il circolo Arci La Gabbianella Fortunata e il Pitosforo Art Music Bar.

«Vogliamo partire dall’Articolo 1, quello che definisce il lavoro come diritto e come pilastro fondante della nostra repubblica democratica – spiegano gli organizzatori -. Avremo ospiti importanti, tra i quali il giornalista e presentatore televisivo Luca Telese; il sindacalista della FIOM Giorgio Airaudo; lo sceneggiatore del film “Viva la Libertà” Angelo Pasquini, vincitore del David di Donatello, del Nastro D’Argento e del Ciak D’oro come miglior sceneggiatura; i registi Tomaso Mannoni e Alberto Badas che presenteranno il film “Fino in fondo”, gli Intreccio e il musicista blues Francesco Piu. E ancora, Lilli Pruna e Andrea Deffenu, docenti dell’Università di Cagliari; Luciano Uras e Michele Piras, parlamentari di SEL; Luca Pizzuto, ex assessore provinciale delle Politiche sociali; il sindaco Giuseppe Casti e tanti altri.»

Sarà attivo, come ogni anno, il ristorante a km 0 tutti i giorni dalle 20.30 in poi: prodotti locali e di cooperative della zona, pasta di filiera corta ed utilizzo di stoviglie completamente biodegradabili e compostabili (legno, mater-bi e PLA). Prodotti di qualità ed ecosostenibili a prezzi popolari. Saranno presenti banchetti e stand di espositori di manifatture, dell’usato e di varie associazioni, attività e giochi per i bambini e l’iniziativa “Musei aperti”. Durante la festa il museo archeologico di Villa Sulcis resterà aperto fino alle ore 22.00.