16 August, 2022
HomePosts Tagged "Marco Spinelli"

Dopo quattro giorni carichi di emozioni, al Geovillage di Olbia è calato il sipario sui Campionati Mondiali IBSA di Showdown. La giornata di finali è stata caratterizzata dal dominio polacco: la selezione dell’est europeo è stata, infatti, capace di fare bottino pieno, aggiudicandosi ben 3 medaglie d’oro sulle 3 assegnate. Il torneo individuale maschile ha sorriso ad Adrian Sloninka, che ha superato al tie-break il finlandese Ari Lahtinen, dopo un match caratterizzato dal grande equilibrio. Ari Lahtinen aveva fatto suo il primo set, dando la sensazione di poter prevalere, ma ha poi dovuto fare i conti con la reazione di Adrian Sloninka, abile a mantenere i nervi saldi nelle fasi conclusive dell’incontro. Sul gradino più basso del podio il russo Vladimir Poliakov, vittorioso con un secco 3-0 sul tedesco Thade Rosenfeldt. Successo polacco anche nel torneo femminile, con Elzbieta Mielczarek che si è imposta agevolmente in tre set su Oksana Dobrovolskaja. Alla lituana resta, comunque, la soddisfazione per un argento conquistato da autentica outsider. Al terzo posto la campionessa del mondo uscente Hanna Vilmi, che in precedenza era stata beffata in semifinale proprio da Elzbieta Mielczarek. Colpi di scena fino all’ultimo anche nel torneo a squadre. In questo caso è stata la Russia a sovvertire i pronostici, superando la favoritissima Finalndia in semifinale. La favola della selezione russa si è però conclusa in finale, con la sconfitta per 31-23 contro la Polonia. Medaglia di bronzo per la Slovenia (31-26 alla Finalndia). GLI AZZURRI – Il Mondiale dell’Italia si è concluso con l’ottimo ottavo posto finale nel torneo individuale femminile di Graziana Mauro, che ha confermato di poter competere contro le big del Vecchio Continente. L’atleta pugliese è stata sconfitta nei quarti di finale dalla forte Hanna Vilmi (11-9, 12-4, 11-2) ma può comunque ritenersi soddisfatta per quanto mostrato sui tavoli del Geovillage. Un altro buon risultato è arrivato dal torneo a squadre, con la formazione del tecnico Marco Spinelli capace di cogliere un buon sesto posto. Tra gli uomini, infine, il miglior risultato lo ha portato a casa Marco Carrai, che ha concluso in 16esima posizione nel ranking. IL BILANCIO – Durante la cerimonia di chiusura andata in scena nella sala congressi del Geovillage di Olbia sia il presidente FISPIC Sandro Di Girolamo che il responsabile IBSA Showdown Massimo Sanapo hanno espresso grande soddisfazione per la riuscita dell’evento. I Mondiali di Olbia hanno, infatti, rappresentato un nuovo trampolino di lancio per una disciplina già in grande espansione a livello globale. In Gallura era, infatti, presente una folta delegazione della Corea del Sud, mentre alcuni rappresentanti del Marocco hanno assistito alle gare ed incontrato il presidente Sanapo per imbastire nuove collaborazioni. La manifestazione organizzata dalla Asd Disardinia di Laura Albanese con la collaborazione di IBSA, FISPIC e CIP e con il sostegno delle istituzioni locali (Regione Autonoma della Sardegna e Comune di Olbia) ha inoltre avuto degli effetti concreti sul territorio: gli atleti hanno infatti potuto apprezzare la qualità di vita offerta dalla Gallura, mentre gli studenti del Liceo A. Gramsci di Olbia hanno avuto modo di vivere un’autentica esperienza di integrazione sociale collaborando attivamente all’organizzazione delle giornate di gare nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. Alla cerimonia di premiazione, come a quella di presentazione, era presente Silvana Pinducciu, assessore dello Sport del comune di Olbia.

E’ andata in archivio la prima giornata di gare al 2019 IBSA World Championships di Olbia. Dalle 8.00 fino alle 20.00, oltre 100 atleti provenienti da 11 nazioni, si sono affrontati a ritmi serratissimi sui 7 tavoli di gara allestiti al Geovillage di Olbia. La kermesse è iniziata nel migliore dei modi per la delegazione italiana, che si è tolta numerose soddisfazioni a cominciare dal torneo individuale maschile. Marco Carrai e Luciano Florio, inseriti nel terribile Girone C, sono infatti riusciti a strappare l’accesso alla seconda fase. Per entrambi è stato decisivo il successo sul forte polacco Krystian Kiesel, testa di serie numero 3 al mondo. Tra i migliori atleti di giornata c’è anche l’olandese Twan Kruis, capace di vincere il Girone J davanti a Hozanijazov, Kubosko e Olsen. Tra le donne, invece, brilla la stella di Graziana Mauro. La campionessa italiana ha strappato l’accesso alla seconda fase vincendo ben 3 gare su 4. La portacolori azzurra ha capitolato solo contro la favoritissima finlandese Hannah Vilmi, campionessa in carica che punta a confermarsi per la quarta volta sul tetto del mondo. Dempre nel torneo individuale femminile è interessante l’esito del Gruppo C, che ha visto la russa Irina Lavrova ottenere il primo posto ai danni di Jaana Pesari, giunta in Sardegna con i favori del pronostico. Non hanno tradito le attese, invece, la già citata Vilmi e la polacca Elzbieta Mielczarek. In serata ha preso il via anche il torneo a squadre, e pure in questo caso gli Azzurri di Marco Spinelli si sono fatti rispettare, superando per 32-28 la Germania al termine di un match molto equilibrato. Segnali incoraggianti sono giunti anche dalla nazionale sudcoreana, battuta dalla Slovenia ma capace di rimontare ben 20 punti ai rivali. Domani si entra nel vivo con le seconde fasi dei tornei individuali maschili e femminili, che decreteranno il quadro dei quarti di finale. Sui tavoli di gara del Geovillage andrà inoltre avanti il tabellone del torneo a squadre, chiamato a eleggere le delegazioni che accederanno al secondo turno.