5 February, 2023
HomePosts Tagged "Mauro Cerilli"

[bing_translator]

Si aprirà sabato 9 giugno, alle 20.00, il cancello della gabbia del Fight club championship. I riflettori si accenderanno all’interno dell’ottagono in cui si scontreranno i guerrieri delle migliori scuole sarde di grappling, Muay thai, Kick boxing, Shooto e, soprattutto, Mma.

E saranno proprio le arti marziali miste le grandi protagoniste al Tarantini fight club training center di via Venezia a Sassari.

Ben cinque incontri di cui tre internazionali che vedranno l’esordio della giovanissima sassarese Michela Demontis che, allenata da Angelo Tarantini, quest’anno è passata dalla Muay thai alle Mma.

L’atleta del Team Tarantini si scontrerà con Sarah Chalisa, giovane “guerriera” olandese del team Meola.

Il match di Michela Demontis scalderà il pubblico e anticiperà l’evento principale della serata che vedrà entrare in gabbia Micol di Segni, giovane promessa italiana delle Mma, che si confronterà con l’ucraina Olena Bila del team Sparta.

Micol di Segni fa parte del team romano del Gloria fight center guidato dall’head-coach Lorenzo Borgomeo. La squadra allenata da Borgomeo è un vero team stellare con due atleti che militano nell’Ultimate fighting championship, Alessio di Chirico e Carlo Pedersoli junior, nipote del grande Bud Spencer, ai quali si aggiunge anche il campione del Cage warriors (top promotion europea) Mauro Cerilli.

A precedere i due incontri saranno i match Mma targati Immaf (International mixed martial arts federation) che vedranno entrare in gabbia Matteo Devid Perra della Nuova Uniao Cagliari contro Giovanni Mulas del team Tarantini, quindi l’olandese Markus Karakac del team Meola contro Gabriele Pagano del team Tarantini.

Interessante da osservare sarà, ancora prima, il combattimento di Shooto, l’arte da combattimento giapponese nata alla fine degli anni Ottanta, che vedrà contrapposti Fabrizio Anedda (Kombat group Macomer) e Diego Deiana (Fight Nuoro Academy).

Ad aprire la serie degli incontri di Mma, invece, saranno i giovanissimi Marco Campana (Nur Mma Porto Torres) e Matteo Chessa (Team Tarantini). I due atleti saranno impegnati in un match di Mma safe exibition fight.

La serata al Tarantini fight club training center di via Venezia sarà aperta dagli incontri di grappling. All’interno della gabbia si confronteranno Claudio Lubrano (Nuova Uniao Cagliari) e Daniele Luzzu (Kimura Academy Sassari), Antonio Muroni (Mad Dog’s Cagliari) e Antonio Dettori (Kimura Academy Sassari), Jonas Bie (Fight Nuoro Academy) e Michele Pittalis (Mad Dog’s Cagliari) quindi Andrea Sanna (Fight Nuoro Academy) e Samuele Lilliu (Mad Dog’s Cagliari).

Sarà quindi la volta della Muay thai con Joseph Montisci (Kombat group Macomer) che incrocerà le tibie con Carlo Isoni (Spartan team Pattada).

Kickboxing tutta al femminile con Sara Salis (Cerbero gym Oristano) che incontrerà Martina Rindi (Kimura Academy Sassari).

[bing_translator]

Una serata di sport e di grande spettacolo in cui le Mma, le arti marziali miste, saranno le vere protagoniste. Sabato 9 giugno gli atleti, che si contenderanno il trofeo della prima edizione del Fight club championship, questa volta non saliranno sul ring ma si affronteranno all’interno della gabbia. Il Tarantini fight club training center di via Venezia a Sassari, così, cambia look per una notte e i riflettori si accenderanno all’interno dell’ottagono in cui si scontreranno i guerrieri delle migliori scuole sarde e italiane specializzate in varie discipline.

Atteso l’esordio nelle Mma della giovanissima sassarese Michela Demontis che, allenata da Angelo Tarantini, quest’anno è passata dalla Muay thai alle Mma. La 19enne ha di recente firmato il contratto di management con l’agenzia brasiliana “Take over agency”, agenzia internazionale che annovera diversi atleti nella Ufc come Darren Till che ha trionfato in Polonia, a Gdansk, all’Ufc fight night 118.

Al gioiello della scuola sassarese, pluri-campionessa nell’Arte dei re, che si cimenterà nella categoria al limite dei 48 kg, è dedicato l’incontro del co-main event.

Un match, quella di Michela Demontis, che scalderà il pubblico e anticiperà appunto l’evento principale della serata che vedrà entrare in gabbia Micol di Segni, giovane promessa italiana delle Mma. L’atleta fa parte del team romano del Gloria fight center guidato dall’head-coach Lorenzo Borgomeo. La squadra allenata da Borgomeo è un vero team stellare con due atleti che militano nell’Ultimate fighting championship, Alessio di Chirico e Carlo Pedersoli junior, nipote del grande Bud Spencer, ai quali si aggiunge anche il campione del Cage warriors (top promotion europea) Mauro Cerilli.

Lo spettacolo si aprirà alle 20, con un under card con match di grappling, kick boxing e muay thai. Quindi a seguire sei incontri dilettanti di Mma con protagonisti gli atleti delle migliori scuole sarde di arti marziali e due match internazionali.

JOHANNESBURG, SOUTH AFRICA – Danella Eliasov vs. Micol Di Segni – flyweight bout – OCTOBER 03: during EFC 44 Fight night at the Big Top Arena, Carnival City, Johannesburg, South Africa on October 03, 2015. (Photo by Anton Geyser/ EFC Worldwide)