31 January, 2023
HomePosts Tagged "Mauro Lorenzini"

 IMG_0083IMG_0081

Il circolo degli emigrati sardi “Nàrada” di Montemurlo (Prato) è uno dei più attivi tra quelli presenti nella penisola: 130 iscritti e un forte radicamento nel territorio. Nel centro della Toscana, dove nel ‘500 si combatté la famosa battaglia tra i Medici e gli Strozzi, vivono oggi decine di famiglie sarde. Una comunità perfettamente integrata nel in quel contesto economico e sociale, tanto da favorire uno stretto rapporto di collaborazione tra la Sardegna e la Toscana. Il comune di Montemurlo e quello di Gesico hanno siglato un patto d’amicizia che presto potrebbe concretizzarsi in un gemellaggio formale.

Una delegazione dei due comuni è stata ricevuta questa mattina in Consiglio regionale dal vicepresidente, Eugenio Lai. All’incontro hanno preso parte i sindaci di Montemurlo e Gesico, Mauro Lorenzini e Rodolfo Cancedda, l’assessore alla cultura del comune toscano Giuseppe Forastero e il vicesindaco di Gesico, Piero Bonu. Presente anche Marisa Pilia, originaria di Gesico, residente a Montemurlo da oltre 30 anni. La signora, autrice di un volume che raccoglie la testimonianza di dieci anni di feste e incontri organizzati dal Circolo degli emigrati “Naràda”, riceverà, questo pomeriggio a Gesico, il Premio “Spiga d’Oro”, messo in palio dal Consorzio “Sentieri del Grano”.

Il vicepresidente Lai ha sottolineato l’importanza del ruolo svolto dalle associazioni degli emigrati sardi nel mondo «risorse per le comunità che hanno accolto i nostri conterranei e punto di riferimento per tutti i sardi». Lai ha assicurato l’impegno a sostenere in futuro il mondo dell’emigrazione «oggi penalizzato dai tagli operati in sede di assestamento di bilancio». I sindaci di Gesico e Montemurlo hanno invece illustrato le attività svolte in questi mesi. «Un lavoro preparatorio – hanno detto – che speriamo possa sfociare in un proficuo rapporto di scambi culturali ed economici”.