19 August, 2022
HomePosts Tagged "Nicola Caria"

Giorgia Ciboddo, Nicola Caria dell’ istituto alberghiero di Arzachena e Manuel Corongiu dell’istituto alberghiero di Pula, sono i vincitori dei voucher di tremila euro ciascuno per la frequenza di un tirocinio di sei mesi in una struttura ricettiva d’eccellenza messi in palio durante il “Borsino del lavoro del Turismo 2014”. L’iniziativa, che si è svolta nel Teatro “Sa Mandria” di Castiadas, è stata promossa dall’Agenzia regionale per il lavoro con lo scopo di favorire l’incontro tra domanda e offerta nel settore turistico. I giovani che si sono registrati nelle settimane precedenti sul sito dedicato https://borsinoturismo.agenzialavorosardegna.it/ hanno dialogato con le imprese alla ricerca di personale che sono state accreditate. Lo sforzo organizzativo è stato premiato da numeri incoraggianti; nel corso della giornata si sono svolti oltre 350 colloqui di lavoro che hanno coinvolto 150 persone, mentre più 200 studenti hanno preso parte agli incontri di orientamento.
«I dati odierni – ha evidenziato il direttore dell’Agenzia regionale per il lavoro Stefano Tunis – hanno rafforzato la bontà dell’idea che era già stata sperimentata l’anno passato. Allo stesso tempo costituiscono un’indubbia iniezione di fiducia tanto per le aziende, che possono programmare per tempo la stagione turistica, quanto per le persone desiderose di trovare un’occupazione di qualità in strutture nelle quali difficilmente sarebbero potute arrivare.»
Concetto, quello della programmazione, ribadito dall’assessore regionale del Lavoro, Mariano Contu: «Quest’occasione dimostra quanto sia importante costruire percorsi condivisi per dare risposte concrete al bisogno di occupazione che c’è nell’isola. L’assessorato ha messo in campo, tramite l’Agenzia, importanti momenti d’incontro tra domanda e offerta di lavoro come il borsino del lavoro del turismo che vanno esattamente in questa direzione. Ci stiamo spendendo nell’elaborazione di strategie innovative che consentano proprio di soddisfare le esigenze di cittadini e d’imprese».